lorenziniterminal
grimaldi
Environment - Sustainability > Lavoro portuale e disagio sociale dopo la crisi globale, seminario a Livorno

Lavoro portuale e disagio sociale dopo la crisi globale, seminario a Livorno

Seminario a Livorno il 12 maggio ore 15 presso Cisternino di Cittá sul tema del lavoro portuale. Terzo appuntamento RETE e CNR- IRISS.

LIVORNO - "Lavoro portuale e disagio sociale. La crisi sociale nelle città di porto durante la crisi globale" è il titolo del terzo appuntamento del ciclo di seminari promosso da RETE - Associazione internazionale per la Collaborazione tra Porti e Città, co-organizzato dall'Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (CNR IRISS) sul tema:  “Leggere la complessità Porto-Città. Le sfide delle città di porto dopo la pandemia in una prospettiva multiscalare".

Il seminario si svolge a Livorno il 12 maggio, presso Comune di Livorno, Cisternino di cittá, ore 15.00.

Leggi anche Comune Livorno, Rete e Cnr: "Seminari su portualità ed ecosistema porto-città, le sfide post Covid"

MAIN TOPICS

La situazione sociale nei porti si caratterizza oggi per un livello di tensione molto alta, dovuta a diversi fattori fra cui, da un lato gli effetti socio-economici prodotti dal Covid 19 e dal conflitto Russo Ucraino sulle città-porto e sui territori, dall’altro le dinamiche globali concernenti il trasporto marittimo (gigantismo navale, oligopolio e integrazione verticale del terminalismo portuale) che hanno modificato l’organizzazione del lavoro e generato incertezza. Tali preoccupazioni si sono sommate, in alcuni contesti, ad altri fattori, estranei alle questioni più propriamente portuali, ma che hanno trovato uno spazio privilegiato di espressione nei porti, come nel caso delle rivendicazioni dei movimenti no-vax. I porti sono per loro natura fattori strategici e trainanti per l’economia del Paese, tuttavia durante la crisi pandemica hanno mostrato alcune vulnerabilità di interesse sociale spesso non immediatamente decifrabili.

Laddove aumenta la consapevolezza che il blocco dei porti possa divenire un palcoscenico per rivendicazioni generali, non può diminuire la comprensione del loro valore in termini di bene pubblico nazionale.

“Partendo da queste premesse – ha dicharato l'assessora al Porto e Integrazione Porto-Città Barbara Bonciani - il seminario si propone di affrontare il tema della “questione sociale” e del lavoro nei porti e nelle città-porto all’interno di un quadro conoscitivo il più possibile completo che, partendo dalla situazione attuale del lavoro negli scali evidenzi, da un lato il ruolo dei porti in termini di tenuta sociale delle città e dei territori in cui sono collocati, dall’altro gli effetti generati dalle dinamiche globali in atto sul tessuto economico e sociale degli stessi, con la volontà di definire nuovi scenari e processi in grado di rilanciare la “questione sociale” e del lavoro, cogliendo anche le opportunità offerte dal PNRR”.

PROGRAMMA

Moderano:

Barbara Bonciani – Assessora al Porto e all'integrazione Porto-Città, membro del Comitato Scientifico e della Giunta di governo RETE.

Massimo Clemente – Direttore scientifico di Rete, Direttore dell'Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo, Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Intervengono:

Andrea Appettecchia, Responsabile Osservatorio Logistica e Trasporto merci Isfort – Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per Trasporti

Paolo Dario, già Prorettore Terza Missione Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, Direttore artes 4.0

Monica Bellandi Manager portuale

Luciano Guerrieri, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale

Francesco Mariani, Presidente Agenzia per il lavoro portuale Trieste, Amministratore Ship Mag

Leonardo Piccini, Ricercatore Irpet – Istituto Regionale Programmazione economica della Toscana

Per informazioni: secretaria@retedigital.com

 

Post correlati

Confitarma – ForMare: Partito il primo corso italiano per Medici di Bordo

ROMA – Tra il dire e il fare, stavolta, non c’è di mezzo il mare! – afferma Fabrizio Monticelli, CEO […]

Porto Canale di Cagliari, costituita KALPORT l’Agenzia per il Lavoro Portuale del Transhipment

CAGLIARI – E’ ufficialmente costituita la K.A.L.POR.T. s.r.l. ovvero la Karalis Agenzia per il Lavoro Portuale del Transhipment che, pertanto, […]

PNRR in Toscana, conoscere l’andamento “in dati reali” – Libero accesso al sito on line

FIRENZE – La Regione Toscana ha annunciato il sito www.pnrr.toscana.it, attraverso il quale chiunque si potrà collegarsi per avere ‘in […]


Leggi articolo precedente:
Rodolfo Giampieri
Assoporti, in CdM la possibilità per i porti di status di comunità energetiche

Le AdSP possono costituire comunità energetiche - Le previsione all’interno del DL varato ieri in Consiglio dei ministri Roma -...

Chiudi