Logistic & Transport > Porto di Livorno-Bologna connessi con i nuovi treni containerizzati

Porto di Livorno-Bologna connessi con i nuovi treni containerizzati

 
LIVORNO - Nuovo collegamento ferroviario tra il porto di Livorno, Terminal Lorenzini & C. e l’interporto Felsineo di Bologna. Il servizio è stato  inaugurato venerdì scorso con l’arrivo dei primi 19 vagoni ferroviari sui quali viaggiavano 42 container, partiti da Bologna sono stati sbarcati direttamente all'interno del porto, nelle aree retrostanti la società terminalistica labronica, alla stazione di Livorno Porto Nuovo.
 
Il servizio che avrà una cadenza settimanale è operato da Mercitalia, la società privata che effettua servizi ferroviari. Mercitalia raddoppia quindi su Livorno il suo impegno infatti la società effettua anche il collegamento dei semirimorchi su treno tra l’Interporto di Livorno, Amerigo Vespucci e quello di Padova, anche questo servizio partito nelle settimane scorse.
 
Il Terminal Lorenzini, con questo nuovo collegamento ferroviario, prevede di realizzare un traffico annuo su treno di circa 35 mila container. Nel carnet del Terminal operator labronico infatti c’è anche l’importante traffico via treno, 3 treni la settimana, delle piastrelle che la società Spinelli srl muove  tra la Darsena Toscana Sponda Est e lo scalo ferroviario  di Dinazzano (Reggio Emilia).
 
Con questo nuovo collegamento Livorno pertanto rafforza la propria competitività nel settore ferroviario. Le stazioni ferroviarie nel porto sono due: questa che si trova retrostante l’area del Terminal Lorenzini: la Livorno Porto Nuovo, per i collegamenti interportuali e la nuova Stazione Livorno Darsena, inaugurata dal ministro Delrio a dicembre 2016, e che immette la merce containerizzata direttamente sulla rete ferroviaria nazionale. L'infrastruttura ha portato l’aumento della capacità ricettiva del Terminal Darsena Toscana (TDT) i cui volumi inoltrati via ferrovia sono cresciuti in modo esponenziale, arrivando a rappresentare oggi il 20% del totale della merce complessivamente movimentata. 
Livorno quindi punta alla crescita dell'efficienza del trasporto merci su ferrovia e all'aumento generale della produttività nella movimentazione della merce e sul piano del Ferro l'Autorità di Sistema ha messo in cantiere la preparazione di un'ambiziosa progettazione.

Intanto, nei giorni scorsi gli uffici della direzione pianificazione e della direzione tecnica dell'Autorità di Sistema hanno messo a punto il nuovo fascicolo di raccordo base del porto di Livorno. Il documento, firmato dal presidente Stefano Corsini e da RFI, fotografa la situazione esistente (ovvero il complesso dei binari presenti in Porto con le caratteristiche dell'armamento ferroviario), e detta disposizioni di carattere generale, regolamentando le norme di esercizio del raccordo.

Post correlati

Gruppo Grendi: Nata la compagnia marittima ProCargo Line – Collegamenti con la Tunisia

Il Gruppo Grendi annuncia la nascita della nuova compagnia marittima ProCargo Line – I soci di sono: Gruppo Grendi, Vittorio Bogazzi e […]

Livorno raccoglie onori dal 6° Med Ports

di Roberto Lippi   LIVORNO – Dopo Tangeri nel 2016 e lo scorso anno a Barcellona, per il 2018 la sede […]

Le Compagnie Imprese Portuali al fianco di Assoporti: “Authority, nessuna infrazione”

ROMA – L’Associazione Nazionale Compagnia Imprese Portuali (ANCIP) interviene in merito alla procedura d’infrazione che la Commissione Europea ha emesso […]


Leggi articolo precedente:
Mit: Nasce il Tavolo di partenariato per logistica e trasporti

 FIRMATO IL DECRETO ATTUATIVO PREVISTO DALLA LEGGE DI BILANCIO   ROMA - Nasce il Partenariato per la logistica e i trasporti....

Chiudi