lorenziniterminal
grimaldi
Yachting > Nautica italiana: Concessioni demaniali, necessarie norme più chiare

Nautica italiana: Concessioni demaniali, necessarie norme più chiare

MILANO- La Corte costituzionale, con la Sentenza n.157 del 6 luglio 2017, ha dichiarato l’illegittimità della Legge della Regione Toscana n.31 del 9 maggio 2016 sulle concessioni demaniali marittime, che dettava disposizioni sulle procedure comparative inerenti il rilascio delle concessioni demaniali con finalità turistico-ricreative nonché dei piani di utilizzazione delle aree demaniali predisposti dalla Regione e prevedeva, in particolare, un indennizzo per il concessionario uscente.
 
La Corte ha quindi ribadito che i criteri e le modalità di affidamento delle concessioni demaniali marittime devono essere stabiliti nell’osservanza dei “principi della libera concorrenza e della libertà di stabilimento, previsti dalla normativa comunitaria e nazionale”.
“La pronuncia della Corte dimostra le lacune dell’attuale quadro normativo” – ha dichiarato Lamberto Tacoli, presidente di Nautica italiana“Come Associazione che rappresenta l’industria nautica italiana, chiediamo che venga accelerato l’iter legislativo di riordino delle concessioni demaniali marittime. Definire un quadro normativo chiaro per le concessioni demaniali e gli operatori che vogliono investire in strutture di accoglienza per la nautica, è infatti strategico per il rilancio del turismo nautico nel nostro Paese.”
 
L'Italia, con oltre 157 mila posti barca (fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti 31/12/2015) è naturalmente una destinazione per il turismo nautico che rappresenta un importante volano di sviluppo economico e dei territori: le coste e i porti del nostro paese sono tradizionalmente meta di piccole e grandi imbarcazioni che contribuiscono a creare un significativo indotto turistico. In particolare, sulla base dei dati raccolti e diffusi da Federagenti, ogni anno sono quasi 7000 le "toccate" in Italia dei Superyacht, per una permanenza media di 2,8 giorni: un potenziale che potrebbe crescere notevolmente con indubbi effetti positivi sul sistema paese.

Post correlati

La Spezia, restituire speranza al settore nautico in crisi – Incontro Regione-Confindustria

LA SPEZIA – «Lo sviluppo delle imprese, le opportunità offerte dal settore della nautica, la formazione professionale e il contrasto […]

Corso di Laurea in management per comandanti di yacht, open day

Fondazione ISYL (Italian Superyacht Life) e NAVIGO, congiuntamente a GY Academy, HEI, istituto internazionale di alta formazione con sede a […]

Perini navi, rilancio – La Regione Toscana a tutela dell’occupazione, detta le regole

La Regione Toscana mantiene la propria presenza accanto a Perini navi, ma detta le condizioni per il rilancio, condizioni sul […]


Leggi articolo precedente:
Assologistica: Urge presa di posizione normativa su TARI

LE DICHIARAZIONI DI ANDREA GENTILE, PRESIDENTE DI ASSOLOGISTICA MILANO- “I tempi sono maturi per un definitivo chiarimento normativo sulla tassazione...

Chiudi