Primo trimestre 2023 – Compagnie, ricavi in forte calo, ma sempre più alti del pre-Covid

OOCL Poland

Nel primo trimestre 2023 le performance dei vettori marittimi di container secondo i primi numeri in arrivo,  mostrano una forte flessione del volume di carichi containerizzati movimentati e dei ricavi rispetto al quarto trimestre 2022, sebbene i livelli siano ancora molto al di sopra del pre-COVID.

Le tariffe spot nel mercato trans-Pacifico in direzione est sono crollate, ma i vettori continuano a essere protetti dai contratti annuali firmati nel 2022. Nel frattempo, le tariffe spot nel mercato transatlantico in direzione ovest rimangono molto più alte di quanto non fossero prima della pandemia. Il ricavo medio per FEU, rimane più alto di quanto non fosse prima del 2020.

COSCO

La cinese Cosco, quarto vettore container globale, ha riferito di aver guadagnato un utile netto pari a 6,933 miliardi di renminibi ($ 1 miliardo) nel primo trimestre del 2023, in calo del 75% su base annua. Sebbene la cifra sia sei volte superiore all’utile netto del primo trimestre del 2019, pre-COVID.

OOCL

Nel primo trimestre 2023 la compagnia di Hong Khong OOCL, Orient Overseas Container Line Ltd., dal 2017  sotto il controllo del gruppo cinese COSCO Shipping Holdings Co – ha registrato ricavi pari a 2.503 dollari per FEU trasportati, il 40% in più rispetto alla media globale trimestrale del 2018-2019. Si tratta di un calo del 56% su base annua e del 31% sullo stesso periodo dello scorso anno.
Ciò a fronte di un volume di merci containerizzate movimentato che è stato pari a 1,74 milioni di teu, con un riduzione del -3,2% sul primo trimestre del 2022.

Ricavo medio per FEU/Rotte

LEGGI TUTTO
Grave incendio a bordo della nave Maersk Honam, 4 dispersi / Golfo di Oman

Transpacifiche: la media è stata di 2.914 dollari per FEU trasportati nel primo trimestre, in calo del 63% su base annua e del 41% trimestre su trimestre (trim/trim) ma comunque in aumento +16% rispetto al pre-COVID.
Asia-Europa media paria a 2.524 dollari per FEU, +42% rispetto al pre-COVID.
Trans-Atlantiche media pari a 4.865 dollari per FEU, +99% rispetto al pre-COVID.
Intra-Asia media pari a 1.867 dollari per FEU, +51% rispetto al pre-COVID.

 

OOCL

Rotte Transatlantiche
Per il vettore il mercato il transatlantico, che è il più piccolo in termini di volume, è tuttavia stato il migliore e in controtendenza grazie all’aumento dell’attività operativa.  OOCL ha movimentato 128mila teu (+25,5%) e ha registrato ricavi pari a 311,9 milioni di dollari (+4,7%).
Le entrate del primo trimestre 2023 sono state di 4.865 dollari per FEU, il 99% in più rispetto ai livelli pre-pandemia. Tuttavia sono diminuite del 17% su base annua e del 23% su base trimestrale.

Rotte Intra-asiatiche
Il commercio intra-asiatico è di gran lunga il mercato maggiore di OOCL in termini di volume. In generale, i tassi in questo commercio sono inferiori rispetto ai principali mercati est-ovest. OOCL ha registrato un fatturato di 1.867 dollari per FEU nel primo trimestre del 2023, con un calo del 48% su base annua e del 22% su base trimestrale, ma comunque in aumento del 51% rispetto alla media 2018-2019.

Transpacifico
In flessione anche il volume d’affari registrato nei mercati transpacifico pari a 649,8 milioni (-65,6% e i volumi movimentati hanno totalizzato 446mila (-6,4%)

Asia-Europa,  il commercio Asia-Europa di OOCL è stato in media di $ 2.524 per FEU, in calo del 67% su base annua e del 39% su base trimestrale, ma del 42% superiore alla media 2018-2019. I ricavi si sono attestati a 489,5 milioni di dollari (-67,9%) e dove i volumi movimentati hanno totalizzato 388mila teu (-4,4%).

LEGGI TUTTO
Marittimi ucraini e russi, 14,5% della forza lavoro imbarcata globale - A rischio il cambio equipaggi

 

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC