lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Hapag-Lloyd: Smantella ancora 7 navi e diventa una delle flotte più giovani al mondo

Hapag-Lloyd: Smantella ancora 7 navi e diventa una delle flotte più giovani al mondo

La compagnia di navigazione tedesca Hapag-Lloyd ha fatto sapere di avere avviato al processo di smantellamento e demolizione sette navi di oltre 4 mila TEU  ciascuna. L'attività di demolizione è stata affidata a cantieri certificati per lo svolgimento di pratiche sostenibili di riciclaggio In Turchia e in Cina.
 
"Il riciclaggio di queste navi fa parte della ristrutturazione della nostra flotta", ha affermato Anthony Firmin, Chief Operating Officer (COO) di Hapag-Lloyd."Dalla fusione con United Arab Shipping Company (UASC), abbiamo una delle flotte più giovani nel mercato globale”
Anche nel settembre scorso, Hapag-Lloyd aveva avviato alla demolizione tre navi, appartenenti alla  flotta UASC, presso cantieri conformi. Hapag-Lloyd ha specificato di avere iniziato, già dal 2014, il processo di ammodernamento della flotta, questo significa anche il riciclaggio delle vecchie navi che non essendo più idonee, devono essere demolite nel rispetto ambientale.

Post correlati

Una nave su tre trasporta Oil&gas, il boom di GNL e della rotta artica – Studio SRM “Med & Italian Energy”

Una nave su tre trasporta Oil&gas: pari a 3,1 mlrd di tonn. di cui 60% petrolio e derivati e 40% […]

Fincantieri taglio della prima lamiera per Windstar Cruises, contratto da 250 milioni

Progetto Star Plus per l’allungamento, la sostituzione dell’apparato motore e l’ammodernamento di tre unità della flotta Windstar Cruises ad opera […]

Giovani Armatori di Confitarma: Il trasporto marittimo eco-compatibile

GENOVA– Il Gruppo Giovani Armatori di Confitarma si è riunito oggi a Genova presso il Museo del mare per un incontro sul tema sui combustibili a basso contenuto […]


Leggi articolo precedente:
Sviluppo d’impresa e impatto sociale: Lo studio sulle Startup italiane ospiti di incubatori

Innovazione e imprenditorialità sociale è lo studio realizzato dal Social Innovation Monitor (Sim) del Politecnico di Torino, in collaborazione con...

Chiudi