lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Hapag-Lloyd: Smantella ancora 7 navi e diventa una delle flotte più giovani al mondo

Hapag-Lloyd: Smantella ancora 7 navi e diventa una delle flotte più giovani al mondo

La compagnia di navigazione tedesca Hapag-Lloyd ha fatto sapere di avere avviato al processo di smantellamento e demolizione sette navi di oltre 4 mila TEU  ciascuna. L'attività di demolizione è stata affidata a cantieri certificati per lo svolgimento di pratiche sostenibili di riciclaggio In Turchia e in Cina.
 
"Il riciclaggio di queste navi fa parte della ristrutturazione della nostra flotta", ha affermato Anthony Firmin, Chief Operating Officer (COO) di Hapag-Lloyd."Dalla fusione con United Arab Shipping Company (UASC), abbiamo una delle flotte più giovani nel mercato globale”
Anche nel settembre scorso, Hapag-Lloyd aveva avviato alla demolizione tre navi, appartenenti alla  flotta UASC, presso cantieri conformi. Hapag-Lloyd ha specificato di avere iniziato, già dal 2014, il processo di ammodernamento della flotta, questo significa anche il riciclaggio delle vecchie navi che non essendo più idonee, devono essere demolite nel rispetto ambientale.

Post correlati

Concluso con successo a Palermo il Forum MID.MED Shipping & Energy

PALERMO – Conclusa con successo la seconda edizione di MID.MED Shipping & Energy Forum con la cerimonia dello scambio di […]

Kalypso Line, nuovo collegamento Intramed Short Sea Lines, tra Turchia, Libia e Italia

Crescono i servizi di linea della nuova compagnia armatoriale Kalypso, gruppo Rif Line, che ha annunciato stamani l’inaugurazione di  Butterfly, […]

Nuove acquisizioni per Rimorchiatori Mediterranei che sbarca a Singapore e in Malesia

ùRimorchiatori Mediterranei acquisisce il 100% di Keppel Smit Towage Private Limited e Maju Maritime Pte Ltd ed entra nel servizio […]


Leggi articolo precedente:
Sviluppo d’impresa e impatto sociale: Lo studio sulle Startup italiane ospiti di incubatori

Innovazione e imprenditorialità sociale è lo studio realizzato dal Social Innovation Monitor (Sim) del Politecnico di Torino, in collaborazione con...

Chiudi