Presentato il nuovo programma Interreg 2021- 2027 Italia-Francia Marittimo

Per un valore di oltre 77 milioni, a sostegno della coesione economica e sociale dello spazio transfrontaliero tra alcune Regioni di Italia e Francia bagnate dal Mediterraneo
Bandiera UE

Al via il primo dei quattro bandi del nuovo programma Ue Interreg 2021-2027 Italia-Francia Marittimo, per un valore di oltre 77 milioni, a sostegno della coesione economica e sociale dello spazio transfrontaliero tra alcune Regioni di Italia e Francia bagnate dal Mediterraneo. I progetti pubblico-privato di cooperazione transfrontaliera potranno essere presentati entro il prossimo 19 maggio.

Il programma ha una dotazione complessiva di 193 milioni di euro per progettualità pubblica e privata che interessi i territori della Toscana, Liguria, Sardegna, Corsica e Provenza-Alpi-Costa Azzurra. La Toscana è autorità di gestione del programma che si avvale per il suo finanziamento di risorse europee e cofinanziamenti nazionali.

Il bando è stato presentato, stamani, nell’ambito di una conferenza stampa promossa dalla Regione Toscana alla presenza del governatore, Eugenio Giani, il direttore della direzione regionale competitività territoriale, attrazione investimenti esteri e coordinamento delle Autorità di gestione dei fondi europei, Paolo Tedeschi e il responsabile del settore attività internazionali e attrazione investimenti ed Autorità di gestione del programma, Filippo Giabbani.

Il bando sarà uffiicialmente presentato a Livorno il 19 aprile prossimo presso Villa Letizia, mentre è già stato presentato in Corsica a Bastia, nel febbraio scorso.

Il bando prevede un finanziamento di 77.320.531,47 euro per progetti sui territori di Toscana (Province costiere), Liguria, Sardegna, Corsica e Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

Potranno candidarsi: centri di ricerca, università, associazioni di categoria, sindacati, enti pubblici, piccole e medie imprese, aziende di trasporto, autorità portuali, servizi per l’impiego e enti di formazione.
Saranno finanziabili interventi di digitalizzazione delle imprese, prevenzione dei rischi derivanti dai cambiamenti climatici, economia circolare, biodiversità, preservazione del patrimonio naturale, artistico e culturale, mobilità sostenibile e porti verdi, lavoro e formazione, cultura e turismo sostenibile e governance transfrontaliera.

LEGGI TUTTO
Una delegazione di Wista Italy in visita al porto della Spezia

Tempistica:  La valutazione dei progetti avverà tra giugno ed agosto, con operatività a partire da settembre prossimo.

Coinvolgendo direttamente quasi sette milioni e mezzo di cittadini europei il programma Italia-Francia Marittimo riveste un ruolo importante per la coesione tra territori europei ed è uno strumento di finanziamento chiave per una modernizzazione intelligente e sostenibile, per migliori sistemi di mobilità, per il potenziamento dell’amministrazione pubblica, per la qualificazione dei lavoratori e del capitale umano nell’area di cooperazione”. Ha specificato il presidente Giani.

I progetti potranno articolarsi in due tipologie: semplici (con finanziamento tra 750 mila e 2 milioni di euro) e strategici (taglia progettuale variabile tra 4 e 6 milioni di euro). Dovranno prevedere partenariati, da un minimo di due ad un massimo di sedici partner. La Regione Toscana potrà svolgere sia un ruolo di capofila che di partner di progetto.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC