lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Rossi e Ferrante aprono il Master in diritto marittimo dell’Università di Bologna

Rossi e Ferrante aprono il Master in diritto marittimo dell'Università di Bologna

Seconda edizione del Master in Diritto marittimo, portuale, e della logistica dell'Università di Bologna. Tra gli iscritti anche professionisti qualificati, già inseriti in posizioni occupazionali di rilievo, in molti casi con una formazione di base non giuridica.

BOLOGNA - Con una lezione inaugurale, che si è tenuta a Ravenna, Daniele Rossi, presidente di Assoporti e presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, ed Andrea Ferrante, presidente della III sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, hanno aperto la seconda edizione del Master universitario (I livello) in Diritto marittimo, portuale e della logistica, diretto dalla prof.ssa Greta Tellarini, ordinario di diritto della navigazione nel dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Bologna.  “La pianificazione e la programmazione di opere portuali. Il Progetto di Hub Porto di Ravenna”  è il titolo della prima lezione lezione del Master, che, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale, ha anche il patrocinio di Assoporti, Confetra, Confitarma ed Assologistica.

Con 200 ore di didattica frontale e 500 ore di stage presso enti o aziende o, in alternativa, la redazione di un project work, anche in collaborazione con enti o imprese, il Master intende incrementare la formazione ed il perfezionamento professionale degli studenti, anche attraverso il coinvolgimento diretto nell’ambito della didattica di testimonianze di professionisti ed operatori, visite guidate ed iniziative rivolte ai partecipanti e la pianificazione di eventi di studio e di approfondimento, di convegni e seminari riguardanti le materie dei settori di riferimento in un contesto anche internazionale.

"Dopo il successo della prima edizione, sia in termini di iscrizioni, sia in termini di successivo inserimento professionale nei settori di riferimento degli iscritti in cerca di occupazione"- ha spiegato la prof.ssa Tellarini- "il Master si ripropone anche in questa seconda edizione come un percorso di formazione post-universitaria altamente professionalizzante, unico nel panorama universitario italiano, che ha attratto pure quest’anno molti iscritti da fuori regione. Tra i partecipanti di questa nuova edizione si contano non solo neo-laureati di diverse discipline, ma anche professionisti qualificati, già inseriti in posizioni occupazionali di rilievo, in molti casi con una formazione di base non giuridica, che intendono perfezionare ed integrare le proprie conoscenze con una forte ambizione di crescita e nella consapevolezza che al professionista di oggi si richiedono sempre più frequentemente competenze trasversali”.

Post correlati

Piero Neri alla guida di Confindustria Livorno Massa Carrara, vice presidente Matteo Venturi

Il Consiglio Generale di Confindustria Livorno Massa Carrara ha nominato la squadra che guiderà l’Associazione per il mandato 2020-2024. Piero […]

Confetra: Senza Sportello Unico Doganale, l’Italia fuori dalla logistica europea e-commerce

ROMA – “Sia reso operativo lo Sportello Unico Doganale e dei Controlli”- “Sarebbe ingiustificabile varare un DL Semplificazioni senza occuparsi […]

L’economia del Nord Ovest paga i conti dei ritardi infrastrutturali – Lettera aperta, Giachino

“Da giorni e giorni arrivare in Liguria per passeggeri e merci è diventato un calvario. Tutti i lavori per la […]


Leggi articolo precedente:
Banchero Pitto
Pitto: “Agenti marittimi e spedizionieri, ancora fondamentali per non avere sorprese”/ INTERVISTE

Al Fruit Logistica di Berlino intervengono: Stefano Mai, assessore alle politiche agricole, Alberto Banchero presidente Assagenti e Alessandro Pitto, presidente...

Chiudi