A.P. Møller – Mærsk continua il programma di riacquisto di azioni proprie

APMoller Maersk

A.P. Møller – Mærsk ha annunciato stamani le operazioni effettuate nell’ambito del  programma di riacquisto di azioni proprie fino a 32 miliardi di corone danesi (circa 5 miliardi di dollari) da eseguire nel periodo di due anni.

Come già annunciato durante la prima fase del programma che va dal 3 novembre 2021 al 3 maggio 2022, la Società riacquisterà azioni A e B per un importo fino a 8 miliardi di corone danesi. La prima fase del programma di acquisto di azioni proprie sarà attuata ai sensi del Regolamento della Commissione UE n. 596/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014 (MAR) e del Regolamento Delegato (UE) 2016/1052 della Commissione (il “Safe Regolamento Portuale”)

l programma di riacquisto, aveva già informato la società nel novembre scorso “è stato avviato in virtù dell’autorizzazione concessa al Consiglio di amministrazione dall’Assemblea degli azionisti del 2019, che ha concesso alla società ad acquistare azioni proprie ad un valore nominale non superiore al 15% del capitale sociale e al prezzo di mercato applicabile al momento dell’acquisizione con uno scostamento fino al 10%”. La banca svedese Skandinaviska Enskilda Banken (SEB) è stata nominata dalla società quale lead manager per la prima fase del riacquisto di azioni proprie. “SEB prenderà le proprie decisioni di trading in modo indipendente e senza essere influenzato dalla società ed entro i limiti annunciati”, come specificato da AP Møller – Mærsk.

LEGGI TUTTO
Maersk investe in tecnologia green, in arrivo scrubber per ridurre le emissioni nocive

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC