lorenziniterminal
grimaldi
Governance > Confindustria Livorno e Massa Carrara: Le imprese metalmeccaniche incontrano gli studenti universitari

Confindustria Livorno e Massa Carrara: Le imprese metalmeccaniche incontrano gli studenti universitari

Nuove professioni e competenze, al centro dell’incontro tra le Imprese Metalmeccaniche di Confindustria LI MS, gli studenti e i Dipartimenti dell’Università di Pisa.

LIVORNO - Incontro di matching, trasferimento tecnologico e placement stamani presso il Polo Didattico delle Piagge dell’Università Pisa (Aula Magna). Le imprese metalmeccaniche aderenti a Confindustria Livorno e Massa Carrara hanno incontrato gli studenti dei corsi di Laurea in Ingegneria meccanica, elettronica, elettrica, gestionale ed aerospaziale e gli studenti del Dipartimento di Economia e Management. 

Il comparto metalmeccanico di Confindustria LI MS è costituito da circa 80 aziende ed occupa circa 5 mila addetti,  caratterizzato da realtà produttive che spaziano dalle lavorazioni meccaniche, alla siderurgia, alla componentistica auto, all’ingegneria di progettazione, costruzione, installazione e manutenzione di impianti, alla costruzione di macchine per la lavorazione del marmo fino all’hi-tech e all’informatica.

Formazione e mondo del lavoro sono ancora distantiha dichiarato Stefano Santalena, vicepresidente di Confindustria LI-MS con delega al coordinamento delle Imprese Multinazionali- La nostre imprese non riescono a trovare i profili professionali di cui hanno bisogno, soprattutto quelli tecnico-scientifici specializzati. E’ ancora forte il mismatch tra le scelte formative dei giovani e i fabbisogni delle imprese, nonostante un tasso di disoccupazione giovanile che per la provincia di Livorno si attesta a circa il 31%, mentre in provincia di Massa Carrara vola a oltre il 38%. L'interazione sempre più frequente tra gli istituti di formazione a tutti i livelli e le imprese, quali luoghi privilegiati di esperienza, valorizza creatività e conoscenza, e favorisce l'acquisizione di competenze diffuse e trasversali, necessarie per orientare le future scelte professionali. Il programma di questa giornata di lavori ha delineato un significativo percorso verso esperienze innovative, attivando un circuito virtuoso in termini di domanda e offerta di professionalità.

«L’iniziativa di oggi è, per i nostri studenti e docenti, un’opportunità molto importante per stabilire un forte collegamento con le imprese del territorio - commenta il professor Marco Raugi, prorettore per la ricerca applicata e il trasferimento tecnologico dell’Ateneo pisanoe conferma l’importanza di iniziative tese a rafforzare il collegamento tra università e imprese attraverso il doppio canale del trasferimento tecnologico e del placement. L'evento odierno fa seguito ad un precedente evento all'interno della convenzione UniPi-ConfLIMS il cui successo ha indotto i partner a ripetere questa esperienza di triplice valenza: gli studenti interessati dell’Università di Pisa potranno capire meglio quali profili professionali sono di maggiore interesse per le aziende del settore e, attraverso dei questionari, potranno segnalare la loro disponibilità a colloqui conoscitivi; i dipartimenti interessati avranno la possibilità di presentare la propria offerta di competenze verso le imprese; le imprese potranno segnalare tematiche di loro interesse per possibili collaborazioni con l'Università di Pisa».

Le imprese MAGNA CLOSURES, PIERBURG PUMP TECHNOLOGY ITALY, SKF INDUSTRIE, KAYSER ITALIA, LEONARDO, NUOVO PIGNONE, P.E.S., TENARIS DALMINE hanno portato la propria testimonianza, evidenziando le competenze professionali funzionali alle necessità aziendali. In particolare le aziende hanno segnalato la difficoltà ad inserire giovani ingegneri meccanici, gestionali, elettronici e dell’automazione industriale in percorsi finalizzati ad acquisire gli skill e le competenze necessarie a lavorare in ambienti complessi di produzione, progettazione e ricerca e sviluppo.
All’incontro sono inoltre intervenuti: Riccardo Grilli, presidente della Sezione Metalmeccanici di Confindustria LI MS, Marco Beghini, Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale UNIPI e Sergio Saponara, Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione UNIPI. Ha coordinato i lavori Umberto Paoletti, direttore generale di Confindustria LI-MS.

Post correlati

Assoporti, Giampieri: Preoccupazione per l’instabilità politica e i possibili effetti sulla portualità

Roma: “L’ipotesi di instabilità politica ci preoccupa perché si colloca in un momento di grandi incertezze a livello mondiale, e […]

Crisi di Governo, rinviato il fermo nazionale dell’autotrasporto

A conferma del grande senso di responsabilità, che ha sempre caratterizzato la categoria, l’autotrasporto italiano ha deciso di sospendere la […]

La replica/Accademia Navale Livorno: «Avviata una verifica su “asserite” irregolarita concorsuali»

LIVORNO – «In merito a quanto pubblicato sul quotidiano “Il Tirreno” relativo alle asserite irregolarità concorsuali durante le fasi di […]


Leggi articolo precedente:
Innovazione della flotta fluviale e per acque interne / Convegno Propeller Club Mantova

Ricerche e applicazioni per l'innovazione della flotta per la navigazione su fiumi e canali. - Convegno Propeller Club Port Of Mantova il 13...

Chiudi