lorenziniterminal
grimaldi
Yachting > Versilia Yachting Rendez vous e Wista: “Future & Technology, il mare che vorrei”

Versilia Yachting Rendez vous e Wista: “Future & Technology, il mare che vorrei”

VIAREGGIO - In programma oggi al Versilia Yachting Rendez vous, la manifestazionel della Nautica toscana in svolgimento a Viareggio 9-12 maggio, il convegno dal titolo “Future and Technology, il mare che vorrei. Al cento dell'incontro il tema delle tecnologie future da applicare alla nautica e progetti ideati per la salvaguardia del mare,  bene prezioso -  Ore 16,00-17,30 Sala Europa.

L'iniziativa è patrocinata da  WISTA Italyassociazione internazionale (WISTA International) presente in 40 Paesi con oltre 3 mila socie) che riunisce le professioniste dello shipping – attive, nel campo scientifico, istituzionale e imprenditoriale impegnate nel perseguimento di quelli che sono gli obiettivi dell’associazione: la formazione, l’arricchimento professionale, la solidarietà e le capacità imprenditoriali incentrate sullo sviluppo della leadership e dell’empowerment femminili.

Le donne protagoniste di entrambe queste sfide sempre più concrete e realizzabili. Per incrementare l’impegno nel settore nautico, WISTA International ha creato il comitato “Future and Technology” per coordinare la ricerca e il dialogo incentrato sulle tendenze socio-economiche che stanno modellando il futuro della nautica grazie all’introduzione di tecnologie dirompenti che impattano sui settori marittimo, commerciale e logistico, rappresentante italiano del comitato è Katia Corfini ( Wista, Navionics ) che sarà anche moderatore e relatore della conferenza.Nell'incontro di oggi viene pertanto dato risalto anche al tema della salvaguardia del mare, grazie alla presentazione di soluzioni e progetti in corso che hanno come principale obiettivo quello di ridurre la presenza di plastica in mare. “Il mare che vorrei “ ovvero un mare pulito, perché ognuno di noi può dare il suo contributo

Interventi:
Paola Tongiani, Wista Italy
Barbara Gallo, Wista Italy
Michela Fucile , Yacht Broker (che patrocinia l'iniziativa)
Katia Corfini,Wista, Navionics

Tra gli ospiti

Emanuele Faconti (Navionics)
Marco Rossato (Timonieri sbandati) preziosa testimonianza di circumnavigazione costiera

Post correlati

La Guardia Costiera di Genova ferma lo yacht “Friendship” per violazioni della sicurezza

GENOVA – Ancora una nave fermata – e siamo a quattro dall’inizio dell’anno – dalla Guardia costiera di Genova nel […]

Blue Economy, accordo Navigo e Distretto Ligure Tecnologie Marine

Balducci, presidente NAVIGO: “Unendo know-how e impegno lavoreremo a favore di un unico grande distretto della nautica che va da […]

La Germania sequestra il primo megayacht di un oligarca russo

Sequestrato il primo megayacht di proprietà di un oligarca russo, si tratta di Alisher Usmanov, uno dei 26 soci del […]


Leggi articolo precedente:
Paolo Uggè
Conftrasporto, Uggè: Libera circolazione delle merci, nel Manifesto per l’Europa

Confcommercio e Conftrasporto presentano il Manifesto per L'Europa. ROMA - “Le elezioni europee sono troppo importanti per non partecipare: senza...

Chiudi