Pirati attaccano petroliera turca al largo di Capo Verde – Escalation di aggressioni a marittimi e navi

Pirati pirateria

In questi ultimi mesi la stampa internazionale si è concentrata sugli attacchi di pirati provenienti dalla Somalia, tuttavia non devono essere sottovalutati anche i fenomeni di pirateria in altre aree, come al largo dell’Africa occidentale. Un esempio di quanto detto è avvenuto venerdi scorso, 17 maggio, a sud-ovest di Nova Sintra, Capo Verde, dove una petroliera battente bandiera turca è stata abbordata, sequestrata e derubata del carico. La notizia è un esempio della pericolosa escalation di minacce, aggressioni e furti a cui sono sottoposti gli equipaggi e le navi da parte della pirateria.

Secondo la ricostruzione degli esperti britannici di sicurezza marittima di Ambrey – Global Maritime Risk Management, la nave cisterna è stata abbordata da 10 uomini armati di AK-47 che dopo avere danneggiato le apparecchiature per la comunicazione sono saliti sul ponte di comando, hanno preso il controllo della nave e messo sotto sequestro i membri dell’equipaggio, dopo averne legato braccia e gambe.

Secondo un rapporto della “International Chamber of Commerce” i pirati hanno spento i motori della nave che è iniziata ad andare alla deriva per sottrarre il carico di bunker. L’equipaggio nel frattempo era stato immobilizzato e chiuso nella sala macchine, e minacciato di non tentare di liberarsi prima di due ore perchè dell’esplosivo collegato alle porte avrebbe provocato delle eplosioni.

Secondo Ambrey, i pirati prima di sbarcare ed allontanarsi hanno portato via dalla nave anche del denaro contante ed altri beni. Dopo due ore l’equipaggio è riuscito a liberarsi a riparareparte dell’attrezzatura danneggiata. Non sono stati trovati esplosivi e non si sono registrati feriti e la petroliera ha proseguito il suo viaggio.

LEGGI TUTTO
Covid - Vaccinazione marittimi, il MIMS trasmette gli elenchi alle Asl

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC