Navi russe nella black list di Trump, sanzioni per trasferimenti di petrolio alla Corea del Nord

WASHINGTON –  Sei navi russe, due compagnie di navigazione, la Primorye Maritime Logistics Co. (Primorye) e la Gudzon Shipping Co. (Gudzon) sono entrate a far parte della black list di Trump, a queste sono state imposte sanzioni accusate di facilitare il trasferimento illegale di prodotti petroliferi (ship to ship) con navi battenti bandiera nordcoreana, opponendosi alle sanzioni internazionali contro Pyongyang

Il governo degli Stati Uniti ha specificato che la misura si rivolge anche a persone coinvolte, il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, ha fatto sapere: “I trasferimenti ship to ship con navi battenti bandiera della Corea del Nord di merci fornite, vendute o trasferite alla Repubblica Popolare Democratica di Corea del Nord sono attività espressamente proibite dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e sono sanzionabili secondo la legge statunitense“. Le conseguenze per la violazione di queste sanzioni rimarranno in vigore fino a quando non sarà raggiunta la definitiva e completa denuclearizzazione della Corea del Nord”.

Secondo gli Stati Uniti, all’inizio del 2018, la nave russa Patriot PATRIOT Navi russe nella black list di Trump, sanzioni per trasferimenti di petrolio alla Corea del Nordavrebbe condotto due trasferimenti di petrolio da nave a nave a favore della Corea del Nord, per un totale di 3mila e 500 tonnellate di petrolio, verso le navi sudcoreane Chong Rim 2 e Chon Ma San. Le operazioni avrebbero avuto come cliente finale dell’attività commerciale l’istituto finanziario nordcoreano Taesong Bank. Entrambe le navi nordcoreane erano già state inserite nella lista nera dagli Stati Uniti con lo stesso capo di accusa. Oltre alla Patriot le altre unità sottoposte alle sanzioni sono Neptun, Bella, Bogatyr, Partizan e Sevastopol, tutte riconducibili  alla compagnia russa Gudzon Shipping 

Nell’aprile scorso, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite aveva aggiunto 27 navi alla sua lista nera come parte della sua presa di posizione verso il programma nucleare della Corea del Nord. Le sanzioni includevano un individuo e 22 compagnie che sono state coinvolte nel commercio di carbone e petrolio con controparti nordcoreane, dichiarate illegali.

LEGGI TUTTO
Genoa Shipping Week, presenza e autorevolezza dell'Italia nel Mediterraneo

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC