lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Maersk, inizio 2021 da record: ricavi per 9,5 miliardi di dollari (+30%) nel primo trimestre

Spadoni

Maersk, inizio 2021 da record: ricavi per 9,5 miliardi di dollari (+30%) nel primo trimestre

Il colosso del container A.P. Moller - Maersk registra un primo trimestre 2021 con utili record. "Un inizio eccezionalmente buono" - specifica il Gruppo danese in cui il profitto dei primi tre mesi del 2021 si avvicina al risultato totale registrato nel 2020. Come già preannunciato nei primi risultati finanziari anticipati da Corriere marittimo - il gruppo danese oggi ha confermato il trend di forte crescita del primo trimestre dell'anno proseguendo la corsa già evidenziata nel precedente trimestre 2020.

Risultati finanziari complessivi AP Moller- Maersk del primo trimestre 2021
l'EBITDA ha raggiunto 4 miliardi di dollari (+165,5%) rispetto ai 1,5 miliardi di dollari dell’anno scorso;
l’EBIT passa a 3,1 miliardi di dollari  (+461,1%) dai 552 milioni dello stesso trimestre 2020
I RICAVI sono cresciuti del 30% sul corrispondente periodo 2020, pari a 12,4 miliardi di dollari.
L'UTILE NETTO pari a 2,72 miliardi di dollari (+1.200,0%).

Risultati finanziari che riflettono la crescita dei volumi containerizzati trasportati dalla flotta  +5,7%, pari a 3,22 milioni di container da 40' (feu) il significativo aumento dei noli del 35% e prezzi del carburante bunker più bassi.

"Una crescita dinamica di tutte le attività nelle divisioni: container -Ocean, servizi portuali e logistica. L'azienda ha beneficiato della forte domanda in un mercato ancora influenzato dalla pandemia e da significative interruzioni nelle catene logistiche globali" - Lo si apprende nel comunicato del Gruppo.
"La forte domanda insieme a sfide operative significative quali: colli di bottiglia, mancanza di capacità e carenza di container nelle catena logistica globale hanno fatto aumentare significativamente le tariffe di trasporto. Al contempo non si era mai verificata così chiaramente una domanda dei clienti della catena logistica integrata con soluzioni semplici e self-service, questo ha fornito ulteriore slancio soprattutto per la logistica e le soluzioni digitali.

Tali aspetti sono stati evidenziati dal CEO del gruppo AP Moller - Maersk, Søren Skou, che ha detto: "A.P. Moller - Maersk ha registrato una performance eccezionalmente forte nel primo trimestre del 2021 con un profitto record del trimestre. L'elevata crescita e redditività sono state guidate dalla solida domanda nelle divisioni: Ocean (container) Logistics e Terminal. La forte domanda ha portato a colli di bottiglia e alla mancanza di capacità e attrezzature, che hanno portato a livelli record nel valore dei noli". Skou ha pertanto aggiunto - " Restiamo concentrati sulla trasformazione a lungo termine di AP Moller - Maersk, dando priorità alla domanda dei clienti per la logistica integrata. Nel primo trimestre la nostra strategia di integrazione verticale è stata confermata dal forte supporto dei clienti. Stiamo gettando le basi per una crescita stabilizzata passando dalle transazioni di breve termine adesso guardiamo al valore di lungo termine” .

I risultati finanziari analizzati nei diversi settori:

Container –  Ocean
Nel trasporto marittimo di container sono stati generati ricavi l’EBITDA pari a 3,4 miliardi di dollari rispetto a 1,2 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2020 e un aumento dei RICAVI pari a 9,48 miliardi di dollari (+31,1%) da 7,2 miliardi di dollari del Q1 2020.

La crescita dei volumi del trasporto marittimo di container + 5,7%, pari a 3,22 milioni di container da 40' (feu) - di cui 1,54 milioni sulle linee est-ovest (+8,4%), 974mila sulle linee nord-sud (+1,4%) e 712mila sulle rotte intra-regionali (+6,3%),

Logistica e servizi
Hanno continuato in una forte dinamica di crescita e un aumento dei ricavi del 42%. nel primo trimestre pari a 2 miliardi di dollari, principalmente guidato dalla crescita organica, ma anche dalla crescita derivante dalle acquisizioni di Performance Team e KGH Customs Services. L'EBITDA è aumentato del 201% pari a 205 milioni di dollari rispetto a 68 milioni di dollari 2020, e l'EBIT è aumentato pari a 139 milioni di dollari rispetto ai 29 milioni di dollari dello stesso trimestre dello scorso anno, in parte guidato dall'espansione del margine.

Gateway Terminals
Il settore  ha registrato un'ottima performance nel primo trimestre, con un aumento dei ricavi del 24% pari a 915 milioni di dollari (da 740 milioni dello stesso periodo 2020)  guidati dalla crescita dei volumi e del reddito per lo stoccaggio, mentre l'EBITDA è aumentato del 52% pari a 323 milioni di dollari da 213 milioni del Q1 2020.

I risultati sono arrivati ​​in un ambiente che ha continuato ad essere difficile in cui i paesi sono ancora alle prese con gli effetti della pandemia, ha concluso Søren Skou: "Questo trimestre abbiamo continuato a dedicare sforzi significativi alla sicurezza dei nostri dipendenti e degli ambienti sociali in cui operiamo, con un'enfasi particolare nei confronti dell'India".

Post correlati

Fincantieri si aggiudica un ordine dal ministero della Difesa dell’Indonesia

TRIESTE –  Siglato un accordo tra il gruppo Fincantieri  e il ministero della Difesa dell’Indonesia, in seguito al quale il […]

L’ANALISI/ Crisi del mercato del container: Ritardi di mesi e tariffe aggiornate al rialzo

Viaggio nel mercato del container, nuovo e usato – Le cause della crisi del post Covid: gigantismo navale, sviluppo del […]

Congestione porti globali, non solo Yantian – 300 portacontainer ferma ad aspettare

In queste ultime settimane il porto cinese di Yantian/Nansha è balzato alla cronaca di tutto il mondo a causa del […]


Leggi articolo precedente:
Silos Cagliari
Concluso l’abbattimento dell’ex Silos delle granaglie nel porto di Cagliari

CAGLIARI - “Chiudiamo definitivamente un capitolo lungo 10 anni e restituiamo al Molo Rinascita uno spazio fondamentale per il completamento...

Chiudi