lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Livorno perde la storica linea con il Sud America

Livorno perde la storica linea con il Sud America

Il traffico con il Sud America si trasferisce a Genova.
LIVORNO - La notizia che da un paio di settimane circolava sulle banchine livornesi, trova conferma oggi. La storica linea Livorno - Sud America operata da navi con carico per diversi vettori (Msc, Hamburg Sud, Maersk, Zim) ha lasciato Livorno. Il servizio lascia la Darsena Toscana sponda est, Terminal Lorenzini, per trasferirsi a Genova.
La motivazione ufficiale è che l’Alleanza, per motivi di economia di scala, cambia navi ed adotta vettori più grandi che non possono entrare, per questioni di pescaggio, a pieno carico nel porto di Livorno.
Il trasferimento della linea, in temini numerici, per Livorno significa la perdita di una nave a settimana (800-1000 contenitori a settimana). La notizia che attende ancora conferma, vedrebbe su Livorno l'arrivo di parte dei carichi dal Sud America, tramite servizio feeder, dal porto di trashipment di Tangeri.
Questo spostamento di linea tuttavia non fa destare preoccupazione, secondo gli operatori livornesi infatti il cambiamento rientrerebbe nelle normali evoluzioni del traffico.
Nello scalo quindi si respira un'aria di fiducia, nonostante la perdita non sia da sottovalutare, anche in considerazione del fatto che il Terminal Lorenzini negli ultimi due anni aveva acquistato delle nuove gru, di ultima generazione, in grado di operare su navi più grandi.

Post correlati

Tirrenia, Mattioli replica a Onorato: «Garantiti i collegamenti con la Sardegna e Sicilia»

ROMA – Sulla vicenda Tirrenia Cin e la decisione, effettiva da ieri, presa dalla compagnia del Gruppo Onorato armatori di […]

Tirrenia, De Micheli «sulle isole, operativi altri armatori» – Ribatte Messina: «Tirrenia prima a lasciare, altri potrebbero seguire»

ROMA – Sulla vicenda che ha visto nella giornata di ieri lo stop immediato dei collegamenti con le isole maggiori […]

Assarmatori chiede al Governo lo stato di calamità naturale per i trasporti marittimi

Le richieste che Assarmatori, associazione degli armatori, al Governo e alle istituzioni. “Riconoscere lo stato di calamità naturale anche nel […]


Leggi articolo precedente:
Spirito: L’integrazione tra Authority rende competitivi/ INTERVISTA

Parla Pietro Spirito, presidente dei porti campani: "La riforma ci porta a creare opportunità di piattaforme che abbiano meccanismi di...

Chiudi