lorenziniterminal
grimaldi
Governance > Le Marine militari internazionali si incontano al Seafuture di Spezia, vetrina di tecnologia nazionale

Le Marine militari internazionali si incontano al Seafuture di Spezia, vetrina di tecnologia nazionale

LA SPEZIA - Saefuture 2021 VII° edizione, a La Spezia, dal 28 settembre al 1 ottobre la manifestazione che si terrà presso la Base della Marina Militare, evento internazionale in presenza dedicato ai temi del mare, della blue economy, della Difesa e delle tecnologie italiane, tra conferenze, seminari e workshop dalle tematiche più tecniche a quelle più strategico politiche. L'evento è organizzato da IBG (Italian Blue Growth) società formata da distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Consorzio Tecnomar Liguria ed EIEAD) congiuntamente a Regione Liguria, Blue Hub, Azienda Speciale della Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, DLTM, AIADcon la collaborazione della Marina Militare.

Alla cerimonia di inaugurazione, che si svolgerà il 28 settembre, sarnno presenti il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini e il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.

Seafuture in numeri:

Parteciperanno:
- 220 imprese partecipanti, il 20% in più rispetto all’edizione precedente, con una buona percentuale di imprese estere, tanto che dall’anno prossimo la manifestazione avrà la certificazione di “Fiera internazionale” -
- In tutto 54 delegazioni di Paesi esteri
- di cui 48 delegazioni di Marine militari di Paesi esteri e 7 delegazioni del Segretariato generale della Difesa di Paesi esteri
- 15 Capi di Stato maggiore delle Marine militari di Paesi esteri
-  1 Capo di Stato Maggiore della Difesa di Paese estero.

L’iniziativa è stata presentata stamani nel corso di una conferenza stampa presso il Circolo Sottufficiali della Marina Militare, a Roma.
In apertura è intervenuto il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone: “Una ripartenza dopo due anni di pandemia” - ha detto l’ammiraglio  - “una manifestazione che guarda alla ripresa del sistenma Paese, a cui partecipano quest’anno 54 Marine militari internazionali, di cui 15 rappresentate da un mio omologo, questo testimonia l’importanza dell’evento in continua crescita a livello internazionale”.

“La manifestazione sottolinearà l’importanza della dimensione marittima. come elemento di crescita commerciale per il Paese e di scambio culturale delle civiltà che si affacciano sul Mediterraneo" - ha sottolineato Cavo Dragone - "confine talvolta instabile che la Marina Militare deve tutelare e presidiare con un impegno giornaliero. Impegno che ha visto nel ministro della Difesa, on. Guerini, un interlocutore attento che ha delineato linee politiche inequivicabili che portano ad una strategia marittima nazionale che vede la Marina e la Difesa con ruolo fondamentale, ma che coinvolge anche tutti i ministeri interessati”.

La Base navale di Spezia

La Base Navale di Spezia sarà l’hub, contenitore di iniziative e convegni, ma anche vetrina e punto di incontro. In tutto 9 mila metri quadrati di esposizione tra edifici storici e bacini della Base Navale, aree e strutture militari verranno aperte per la manifestazione dove si svolgeraranno  anche gli incontri B2B tra aziende e delegazioni. Ma anche luogo dove le marine estere potranno visitare le navi militari italiane, vetrina dell’alto livello tecnologico nazionale. Parteciperanno all’evento 54 delegazioni straniere, conferenze, seminari e workshop dalle tematiche più tecniche a quelle più strategico politiche.

Cristiana Pagni, presidente di IBG e ideatrice - animatrice della manifestazione, ha ribadito che l' obiettivo sarà  quello di mettere al centro dell’attenzione e del dibattito il mare-"La Spezia rimane la culla della Base navale e del ruolo che il nostro Pease può giocare in questo settore, con Seafuture la base navale di Spezia risorge e riacquista la sua vocazione naturale". "I temi sono cresciuti" - ha spiegato la presidente Pagni - "da quello militare a quello all’ambientale, security, safety, cyber, tecnologie, trasporti, logistica, e saranno affrontati in una visione di insieme" - "La pandemia ci ha indicatouna nuova via nell’affrontare i problemi, lavoreremo nell’interesse del Paese, e la realizzazione di questo evento è un esempio di resilienza e ripresa del Paese anche nell'ottica della programmazione del del PNRR nazionale”.

Il vice segretario generale della Difesa, e vice segretario generale degli Armamenti, l’ammiraglio di Squadra Dario Giacomin ha sottolineato come questo evento sia “l’unico a livello italiano, e costituisca un’importantissima vetrina internazionale per la capacità tecnologica di ricerca e sviluppo, del Paese”.- “La Difesa tiene alta l’asticella tecnologica per l’industria italiana" - ha concluso -" attraverso la ricerca e lo sviluppo applicata alle varie apparecchiature, questo porta l’industria italiana a collocarsi ad un livello più alto della scena internazionale”.

L’ing Sabrina Sanguineti direttore relazioni con la Marina Militare di Fincantieri ha ricordato come per Fincantieri, partner strategico di Seafeature, questa Fiera sia fondamentale "in momento storico come questo, per mantenere una presenza nazionale a livello di Difesa” - “Seafuture è l’unica Fiera in Italia e testimonianza del ruolo importante rivestito dal Paese a livello tecnologico e Industriale"  - ha sottolineato la manager di Fincantieri - "Siamo orgogliosi di questa Fiera, iniziata in sordina anni fa e, che sta diventando una vetrina internazionale per Fincantieri e per tutta la nostra filiera in grado di poter interloquire con marine straniere e partner internazionali” - “Perchè aziende come le nostre continuino ad investire in Italia”.

Carlo Festucci, Segretario Generale di AIAD, ha sottolineato quanto sia necessario proiettarsi in un sistema industriale come quello europeo come fattore aggregante e non come aggregato per poter avere voce in capitolo nelle decisioni in materia.

Giovedì 30 settembre, Seafuture mette in programma una giornata di conferenze e workshop dedicati alle opportunità di finanziamento offerte dalle Istituzioni Europee per il settore dello shipping e la logistica nell’orizzonte temporale 2021-2027.

La giornata sarà  inaugurata dal viceministro  delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) Alessandro Morelli, con la partecipazione di Pat Cox, Coordinatore Europeo del Corrodoio TEN-T Scandinavo-Mediterraneo e di Kurt Bodewig, Coordinatore Europeo delle Autostrade del Mare, rappresenta uno dei momenti chiave di SEAFUTURE con la presenza di oltre 200 illustri esponenti di Istituzioni e Industria da tutto il mondo.

Lucia Nappi

Post correlati

Assoporti, Giampieri: Preoccupazione per l’instabilità politica e i possibili effetti sulla portualità

Roma: “L’ipotesi di instabilità politica ci preoccupa perché si colloca in un momento di grandi incertezze a livello mondiale, e […]

Crisi di Governo, rinviato il fermo nazionale dell’autotrasporto

A conferma del grande senso di responsabilità, che ha sempre caratterizzato la categoria, l’autotrasporto italiano ha deciso di sospendere la […]

La replica/Accademia Navale Livorno: «Avviata una verifica su “asserite” irregolarita concorsuali»

LIVORNO – «In merito a quanto pubblicato sul quotidiano “Il Tirreno” relativo alle asserite irregolarità concorsuali durante le fasi di […]