lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Grave incendio a bordo della nave Maersk Honam, 4 dispersi / Golfo di Oman

Grave incendio a bordo della nave Maersk Honam, 4 dispersi / Golfo di Oman

Grave incendio ieri pomeriggio a bordo della nave portacontainer Maersk Honam: 23 membri dell'equipaggio sono stati evacuati, sono attualmente in corso le operazioni di ricerca e soccorso per i 4 membri dell'equipaggio ancora dispersi.
Secondo le notizie diffuse da Maersk Line tramite comunicato: Ieri alle ore 15,20 la nave di linea Maersk Honam ha subito un grave incendio a bordo mentre era in navigazione sulla rotta da Singapore in direzione verso il Canale di Suez. La nave attualmente si trova a circa 900 miglia nautiche a sud-est di Salalah, nel Golfo di Oman.
L’equipaggio ha immediatamente cercato di domare le fiamme, ma non riuscendovi ha inviato un segnale di soccorso. 23 membri dell'equipaggio sono stati evacuati e messi in sicurezza a bordo nella nave ALS Ceres che si trovava nelle acque circostanti. Purtroppo 4 membri dell'equipaggio rimangono ancora dispersi. L'incendio a bordo del Maersk Honam continua a divampare e la situazione della nave è molto critica.
Søren Toft, direttore operativo e membro del consiglio di amministrazione di  AP Moller – Maersk, ha dichiarato: "Con il più profondo rammarico abbiamo ricevuto la notizia di Maersk Honam e dei 4 membri dell'equipaggio che mancano ancora all’appello. Siamo impegnati nelle operazioni di ricerca e di soccorso che sono tutt’ora in corso. “
Ricerca e salvataggio in corso
Le navi portacontainer MSC Lauren, Edith Mærsk e Gerd Mærsk, che si trovavano in navigazione nel Mar Arabico, hanno deviato le loro rotte e sono intervenute. Le condizioni meteorologiche nella zona sono attualmente ottimali per i soccorsi.
Maersk Line sta informando i parenti dei marittimi e comprende la difficoltà del momento. Il direttore operativo di Maersk, tramite comunicato stampa, anche  apparso nel sito Maersk, ha dichiarato:
"I membri dell'equipaggio stanno attualmente ricevendo un primo soccorso medico a bordo dell'ALS Ceres. Offriremo la nostra assistenza per la partenza e il ricongiungimento dei marittimi con le loro famiglie, i nostri pensieri e la nostra più profonda vicinanza è rivolta alle famiglie dei membri dell'equipaggio ancora dispersi. In questa situazione molto difficile, offriremo loro tutto il nostro supporto ".
Le nazionalità dei 27 membri totali dell'equipaggio sono: India (13), Filippine (9), Romania (1), Sudafrica (1), Thailandia (2) e Regno Unito (1).
La causa dell'incendio è attualmente sconosciuta. Maersk Line indagherà a fondo sulla questione in collaborazione con tutte le autorità competenti.

Post correlati

Onorato: Stato complice degli armatori per lo sfruttamento dei marittimi extracomunitari

MILANO – Forte presa di posizione di Vincenzo Onorato, Gruppo Onorato Armatori, sul tema del Registro Internazionale. In un lungo […]

Il traghetto Claudia entra nella flotta Grimaldi

La nave traghetto è impiegata sul collegamento marittimo stagionale Civitavecchia-Olbia, che fino al 15 settembre garantisce due partenze giornaliere in […]

Assarmatori-Sindacati: Recuperare il valore del lavoro, principalmente italiano /VIDEO

ROMA – Tema di grande spessore quello del Lavoro, in merito al quale ieri Stefano Messina, presidente di Assarmatori, è […]


Leggi articolo precedente:
MSC Madrid Collisione in mare
Collisione tra la portacontainer MSC Madrid e la ro-ro DFDS

La nave portacontainer MSC Madrid, navigava diretta al porto di Anversa, in prossimità della città di Flessinga, quando improvvisamente si...

Chiudi