lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > d’Amico di Navigazione rientra in Confitarma

d'Amico di Navigazione rientra in Confitarma

ROMA - La società d’Amico di Navigazione dopo circa un anno dal suo burrascoso allontanamento da Confitarma, vi fa nuovamente ingresso. Il Consiglio della Confederazione degli armatori, riunitosi oggi a Roma, ha votato all'unanimità e con acclamazione il ritorno da parte dello storico gruppo armatoriale romano, guidato da Paolo e Cesare d'Amico (rispettivamente presidente ed a.d.). La notizia era già iniziata a circolare attorno alla metà di settembre, ma oggi è arrivata la conferma.

Confitarma in una nota specifica: "La decisione assunta dagli armatori italiani è frutto di un confronto franco e schietto sulle problematiche dello shipping italiano ed internazionale, da cui è emerso l’apprezzamento della famiglia d’Amico per l’operato del Presidente Mattioli, che sin dall’inizio del primo anno del suo mandato ha messo il rientro della flotta d’Amico fra i suoi obiettivi primari.
La valutazione positiva della gestione e dei risultati ottenuti dal Presidente Mattioli, coadiuvato da una squadra e una struttura capace ed efficientehanno dichiarato Paolo e Cesare d’Amico, presidente e Amministratore Delegato della d’Amico Società di Navigazioneha determinato il nostro rientro in Confitarma. La famiglia d’Amico ha sempre avuto un legame molto stretto con questa associazione con la quale abbiamo condiviso alcuni momenti difficili e molti successi. Abbiamo obiettivi comuni che ci uniscono e per cui lavorare insieme“.

La famiglia d’Amico - ha affermato Mario Mattioliè una pietra miliare di Confitarma e con i suoi tre presidenti ha fatto la storia della nostra Confederazione. Poter nuovamente annoverare questa rilevante impresa internazionale tra i nostri associati è motivo di grande orgoglio, consapevoli del suo valore imprenditoriale e dell’importante contributo che la sua partecipazione alla vita associativa potrà di nuovo portare all’attività della Confederazione per la tutela degli interessi dell’industria armatoriale italiana”.

Il 31 ottobre si terrà a Roma l’Assemblea della Confederazione Italiana Armatori nel corso della quale il presidente Mattioli illustrerà le tematiche del settore marittimo alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, e del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, oltre dei rappresentanti del Parlamento e delle Istituzioni nonché agli esponenti del cluster marittimo. 

Post correlati

Intitolato a Giuseppe Bono il Centro consulenze strategiche e analisi sull’economia del mare

GENOVA – E’ stato intitolato a Giuseppe Bono, il manager protagonista del grande rilancio dell’industria cantieristica italiana, recentemente scomparso, il […]

Genova, nave si inclina su di un lato durante le operazioni di carico al Terminal Messina, Genova

GENOVA  – Nave si inclina nel porto di Genova, presso il Terminal Messina. Ormeggiata al Molo Canepa la general cargo […]

Milleproroghe, Assarmatori e Confitarma: Imbarco semplificato marittimi e Marebonus

ROMA – Le richieste avanzate da Assarmatori e Confitarma, le associazioni degli armatori italiani, nell’ambito delle audizioni informali al Senato, […]