lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Teatro in banchina per la chiusura estiva del Propeller Club Livorno

Teatro in banchina per la chiusura estiva del Propeller Club Livorno

Lo spettacolo teatrale in banchina e poi la consueta cena di gala sulla nave Toremar - Liburnia, si conclude cosi al Propeller Club Livorno la stagione degli incontri per riprendere a settembre prossimo.

LIVORNO- Serata di chiusura estiva per l’International Propeller Club Livorno organizzata dalla presidente Maria Gloria Giani. L’evento è stato dedicato ai quartieri di Livorno accendendo i riflettori su alcuni talenti artistici cittadini. “ Noi gente di mare spesso veniamo considerati troppo porto-centrici, - ha sottolineato Maria Gloria Giani – “quando in realtà osserviamo non solo con la lente delle opportunità di lavoro ma anche con amore questa nostra incredibile città”.
La serata è iniziata con lo spettacolo teatrale sul palco, allestito per l’occasione sul molo Capitaneria del porto mediceo, di fianco alla motonave Toremar- Liburnia, per poi concludersi a bordo della nave per il consueto dinner di gala.

Sul palco del Molo Capitaneria la rappresentazione “BLOCCO 3” di Fabrizio Brandi e Francesco Niccolini. Il suggestivo scenario del porto e del sole al tramonto, hanno fatto da scenografia all’attore Fabrizio Brandi che ha catturato l’attenzione della platea con l’emozionante racconto, semi autobiografico, del bambino di 11 anni, Mario, nato al Blocco 3 del popolare quartiere livornese della Guglia. Fabrizio Brandi - Blocco 3Nella narrazione, ambientata fra gli anni ’70 e ’80, è protagonista il quartiere e l’edificio (Blocco 3) che vede crescere Mario, all’ombra del suo cortile e di una affollata e picaresca umanità, la famiglia: il padre e la madre, gli esuberanti compagni di giochi e i vicini di casa molto “vicini”.

Al dibattito, seguito sul palco, Maria Gloria Giani ha presentato le artiste e la manager della Galleria d’Arte UOVO alla POP di Livorno che hanno raccontato la valorizzazione dei quartieri livornesi, Pontino e Garibaldi, visti attraverso l’Arte urbana. Uno spaccato artistico che pone la città di Livorno alla ribalta nazionale per la presenza di importanti artisti e per l’attenzione che la Galleria è stata capace di attrarre.

Lo storico Ippodromo Caprilli dalla sua realizzazione di fine ‘800, agli ultimi anni di attività, è stato ricordato da Andrea Ghezzani, già presidente della Società Labronica Corse. Andrea Ghezzani, Ippodromo CaprilliLa bellissima struttura posta in prossimità del lungomare di Livorno, sui terreni un tempo occupati dal parco della villa Letizia, che ha rappresentato un luogo di ritrovo per molte generazioni di livornesi appassionati di corse e concorsi ippici.

Presenti alla serata, tra gli altri, le massime autorità cittadine: Il presidente dell’Autorità di sistema portuale Stefano Corsini, il prefetto Anna Maria Manzone, il questore Orazio D’Anna, l’assessore comunale Gabriele Belais, i rappresentanti della Capitaneria di porto, i vertici della compagnia Toremar, tra i quali l'amministratore delegato  Matteo Savelli. In rappresentanza dei servizi tecnico nautici del porto: il capo pilota Massimiliano Lupi, Fiorenzo Milani già direttore di Fedepiloti e già presidente del Propeller livornese. Numerosi i rappresentanti del cluster marittimo, tra i quali: la dirigente del Terminal Darsena Toscana Monica Bellandi, l’armatore Gaetano D’Alesio. Per il direttivo del Propeller Club Livorno: Andrea Monti  vicepresidente, Matteo Vannucci segretario, Giampaolo Scalabrella tesoriere, Lino Capozzi e Piero Pampana.

Post correlati

Taranto, accordo per un polo di analisi Scientifico Merceologico

Creare un polo di analisi al servizio del Porto di Taranto, della sicurezza e salute dei cittadini e delle produzioni […]

Assiterminal e Confetra al Mit: Misure di ristoro per i Terminal passeggeri in forte crisi

Una lettera a firma congiunta dei presidenti di ASSITERMINAL e CONFETRA, Luca Becce e Guido Nicolini, inviata al Mit, e […]

Yilport precisa: “Nessuna partnership con il gruppo cinese Cosco

TARANTO – Nessun rapporto di partnership nel porto di Taranto tra Yilport Holding A.S.  (“Yilport), la sua controllata San Cataldo […]


Leggi articolo precedente:
Genova potenzia il sistema ferroviario in Sampierdarena

GENOVA - Potenziare il sistema ferroviario del porto di Genova, nell'area di Sampierdarena, e favorire lo sviluppo dell'intermodalità ferro-mare. Questi i...

Chiudi