lorenziniterminal
grimaldi
Cruise & Ferries > Onorato: Equipaggi italiani a casa, disoccupati a fare la fame

Onorato: Equipaggi italiani a casa, disoccupati a fare la fame

Attacco di Vincenzo Onorato a ConfitarmaNon è sufficiente cambiare il logo della Confitarma per auto-qualificarsi difensori dell’italianità e degli italiani" in una nota l'armatore prosegue: "anzi, questa presunzione di italianità diventa grottesca nella Confederazione degli armatori italiani, che tutela e fornisce copertura agli armatori che nella composizione degli equipaggi delle navi che battono la nostra bandiera italiana, continuano a privilegiare in stragrande maggioranza l’imbarco di extracomunitari sottopagati, mentre i nostri connazionali restano a casa disoccupati a fare la fame.

E chi dovrebbe vigilare – prosegue il presidente del gruppo Onorato Armatori - su questa violazione di legge, gli organi dello Stato, o non sono in grado di farlo o si astengono dal farlo”. Onorato secondo quanto riportato nel comunicato stampa ha ricordato che il vice-premier e ministro del lavoro ha affermato: " Se prendi i soldi dello Stato e delocalizzi, li devi ridare con gli interessi, sennò da qui non ti muovi". "Una presa di posizione, quella del Vice-premier, che fa chiarezza in modo definitivo: chi delocalizza attività ed ha beneficiato di agevolazioni, se viola i patti e trasferisce la sua attività prima dei dieci anni dalla data di conclusione dell'agevolazione, rischia sanzioni da 2 a 4 volte il beneficio ricevuto”.

Sono fiducioso – ha concluso Vincenzo Onorato - che questo Governo, attraverso questo nuovo e giusto decreto, costruisca un argine contro quella che è una cinica operazione di killeraggio sociale e presenti il conto a questi armatori italiani che di italiano hanno solo il nome e che dall'ormai lontano 1998 perseguono impunemente solo i loro interessi. Lo Stato potrebbe recuperare miliardi di euro, i nostri marittimi disoccupati un posto di lavoro che spetta loro per legge. Per entrambi, Stato e marittimi, si tratterebbe di recuperare la dignità alla quale hanno diritto”.

Post correlati

MSC Magnifica è ritornata a Livorno – Sei scali fino a dicembre

LIVORNO -Partita ieri da Genova, la nave da crociera MSC Magnifica ha fatto ingresso stamani nel porto di Livorno, dove […]

Ripartita da Genova MSC Magnifica, crociere di 10 giorni nel Mediterraneo

MSC Magnifica è partita oggi da Genova, diventando così la seconda nave di MSC Crociere a riprendere l’attività da quando […]

Crociere, riparte in Italia Aida e nelle Canarie TUI e Hapag Lloyd

Continua la ripartenza delle crociere – Il Gruppo Carnival Corporation ha fatto salpare l’ancora della quarta nave, è quella del […]


Leggi articolo precedente:
Teatro in banchina per la chiusura estiva del Propeller Club Livorno

Lo spettacolo teatrale in banchina e poi la consueta cena di gala sulla nave Toremar - Liburnia, si conclude cosi...

Chiudi