Ports > Taranto: Pubblicate le istanze di concessione demaniale Molo Polisettoriale

Taranto: Pubblicate le istanze di concessione demaniale Molo Polisettoriale

La concessione demaniale riguarda una porzione del Molo Polisettoriale e dell'area retrostante del Porto di Taranto 
 
TARANTO - L'Autorità di sistema portuale del Mar Ionio ha informato di aver proceduto alla pubblicazione dell'avviso pubblico relativo alle istanze di concessione demaniale marittima, ex art. 18 L. 84/94, prodotte dal Consorzio SOUTHGATE EUROPE TERMINAL e dalla SOUTH MARINE GATE Srl. La concessione demaniale riguarda una porzione del Molo Polisettoriale del Porto di Taranto e dell'area retrostante.
 
L'Ente fa sapere che l'avviso è stato trasmesso alla GUCE, alla GURI, al Comune di Taranto ed alla Capitaneria di Porto per la relativa pubblicazione.  Le eventuali domande concorrenti, opposizioni ed osservazioni dovranno pervenire all’Authority entro il termine dei 45 giorni, a partire da ieri 22 gennaio, con scadenza quindi il 7 marzo prossimo.  Per l'avviso pubblico è possibile consultare il sito dell'Ente.
L'oggetto delle domande di concessione dovrà essere: L’occupazione e l’uso, totale o parziale, del Compendio del Molo Polisettoriale per le finalità di sviluppo dei traffici commerciali e della logistica con particolare riferimento alla movimentazione dei contenitori unitamente alla movimentazione di merce varia e ro-ro, conformemente alla funzione d’uso indicata nel Piano Regolatore Portuale adottato.
 
Alla metà del mese di novembre scorso, la Società Consortile “Southgate Europe Terminal” - costituita tra i Soci: Zeta System Spa e Taranto Iniziative Produttive Srl e South Marine Gate Srl. avevano fatto sapere "di avere prodotto apposita istanza al fine di acquisire la concessione demaniale marittima", "per la durata di 30 anni, di una porzione di banchina ed area retrostante al Molo Polisettoriale del Porto di Taranto. Ciò al fine di rendere operativo un terminal multipurpose con la gestione del ciclo completo di movimentazione di merce varia". "La Società ha chiesto l’anticipata occupazione limitatamente ad una parte della superficie oggetto della domanda di concessione medesima. L’AdSP del Mar Ionio implementerà l’iter istruttorio di rito".
 
 

 

Post correlati

Livorno banchina elettrificata, per la Corte dei Conti non c’è il danno erariale

LIVORNO – Non c’è stato danno erariale, lo ha stabilito con una sentenza la Corte dei Conti della Toscana. La […]

Toninelli in Sardegna: Contship rispetti gli investimenti, rischio revoca concessioni

Il segretario regionale Uiltrasporti Sardegna, William Zonca, incontra il ministro Danilo Toninelli – Per il porto canale di Cagliari, Zonca […]

Livorno vicende giudiziarie in porto: Rixi incontra Corsini e l’ammiraglio Tarzia

ROMA – Incontro a Roma presso il MIT tra il viceministro Edoardo Rixi, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del […]


Leggi articolo precedente:
Mattarella riceve i vertici di FS e Anas – Le celebrazioni dei 90 anni di storia di Anas

Programma, iniziative ed eventi per raccontare la storia di Anas e la nuova mission all’interno del Gruppo FS Italiane.   ROMA- Incontro...

Chiudi