lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Prevenzione e controllo infezioni – GNV certificata dal RINA “Biosafety Trust Certification”

Prevenzione e controllo infezioni - GNV certificata dal RINA "Biosafety Trust Certification"

GENOVA  - Biosafety Trust Certification è il nuovo schema di certificazione di RINA per prevenire e mitigare la diffusione di infezioni nei luoghi di aggregazione.

GNV è la prima compagnia nel settore dei traghetti a ricevere la certificazione che include, oltre alle navi della flotta anche i terminal portuali italiani merci e passeggeri, e gli uffici amministrativi.

La Compagnia ha sviluppato un Sistema Aziendale per la Gestione della Prevenzione e del Controllo delle Infezioni (Sistema IPCSM Infection Prevention Control System Management) che prevede il costante impiego di osservatori in tutte le unità organizzative dell’azienda e sulle navi della flotta, con il compito di individuare e valutare i fattori di rischio di infezioni. Responsabile dell’attuazione e del miglioramento del sistema è il Comitato Biosafety, composto da un team multidisciplinare di professionisti in grado di applicare un approccio a 360° per la gestione di tutti gli aspetti legati al rischio biologico.

La Certificazione Biosafety riguarda il sistema di gestione per la prevenzione e il controllo delle infezioni a terra e a bordo, che garantirà nel tempo l’osservazione, la corretta gestione, la prevenzione e la riduzione di qualsiasi rischio di incolumità biologica, in modo strutturato nel tempo.
A bordo l’ufficiale nominato Head Procedure Controller Officer lavorerà con uno staff composto da professionisti che eseguono sistematicamente dei rilievi e segnalano eventuali incongruenze comunicandole al Comitato Biosafety al fine di prendere decisioni tempestive nel caso di rischi biologici da infezioni di qualsiasi tipo.
Lo schema Biosafety Trust di RINA prevede, inoltre, corsi di formazione per le risorse all’interno dell’azienda, affinché siano consapevoli di cosa significa gestire proattivamente i rischi di infezione.

La Carta dei Servizi e la Biosafety Trust Certification formano dunque un sistema coordinato di prevenzione e gestione dei rischi di contagio, in linea con lo standard di gestione della sicurezza OHSAS 18001 e il protocollo di gestione dell’igiene HACCP.
“Siamo molto soddisfatti di questo importante risultato: vogliamo che il sistema di gestione sia codificato e diffuso in tutti gli ambiti aziendali, di modo che la consapevolezza e l’attenzione a questo aspetto sia radicata a tutti i livelli gestionali e che ci si attivi prontamente per la prevenzione e la gestione dei rischi – dichiara Matteo Catani, CEO di GNV. – L’obiettivo è di rendere il viaggio in traghetto la tipologia di viaggio più sicuro in assoluto anche sotto questo aspetto: un elemento di profondo interesse per la nostra clientela, per tutti i nostri dipendenti e anche per chi investe in questo settore”.
“La certificazione volontaria Biosafety Trust, come dice il nome stesso, è uno strumento nato con il preciso obiettivo di infondere fiducia. Attraverso un sistema di gestione certificato si può dimostrare lo sforzo, concreto e sistematizzato, fatto per tutelare la salute delle persone, contribuendo allo stesso tempo alla ripresa delle attività. Con un approccio proattivo, GNV ha collaborato durante tutto il percorso di certificazione ed integrato nelle procedure aziendali le misure previste dallo schema per proteggere dipendenti e passeggeri” ha aggiunto Paolo Moretti, Amministratore Delegato di RINA Services.

Post correlati

Autoproduzione, Assarmatori su emendamenti DL Rilancio, “sarebbe tornare indietro”

Sul tema dell’autoproduzione dei servizi portuali interviene Assarmatori precisando che non esiste una contrapposizione tra marittimi e portuali ma la […]

UPI, Bellomo a Pettorino: Unitarietà della categoria, siamo pronti a discutere

“Il neo presidente, ripropone l’apertura del “dialogo per ricucire la spaccatura che c’è stata tanti anni fa”. Tuttavia, il tenore […]

Piombino, hub per le riparazioni navali – “Un Bacino per Piombino” Tavola Rotonda

Il porto di Piombino Hub delle riparazioni navali – La dislocazione stabile di servizi di riparazione navale nel porto di […]


Leggi articolo precedente:
Manifestazione Venezia
Venezia Port Community: “Il porto rischia di fare rotta verso il nulla” – Minacciate azioni di tutela

La Community portuale di Venezia, composta dai principali operatori marittimo-portuali, dalle Associazioni imprenditoriali si compatta per opporsi  alla prospettiva di...

Chiudi