Ports > Aperto il nuovo triennio al Propeller Club Livorno

Aperto il nuovo triennio al Propeller Club Livorno

LIVORNO - Il Propeller Club Port of Leghorn si è riunito per la prima volta, dopo il rinnovo del consiglio e della elezione della presidente, Maria Gloria Giani Pollastrini, riconfermata alla guida del Club per il secondo triennio. E' intervenuto all'incontro anche il presidente dell'Autorità di Sistema di Livorno e Piombino, Stefano Corsini, socio onorario.
Durante la riunione, nella sede della Camera di Commercio di Livorno, la presidente Giani ha presentato il nuovo consiglio direttivo ed ha tracciato le linee programmatiche del triennio 2017/2020.
 
Il nuovo consiglio vede alla vice presidenza Andrea Monti, del Gruppo Monti Industries e presidente dei giovani imprenditori CNA, che subentra a Enrico Bonistalli, presidente Asamar (Agenti marittimi livornesi). Come segretario generale entra Matteo Vannucci, avvocato di diritto marittimo, tra i consiglieri Gaetano D'Alesio, armatore del Gruppo D'Alesio e Giorgio Gionfriddo.
Sono stati infine presentati quattro nuovi soci: Massimo Nicosia (Labromare) Luca Grassi, Claudio Marcelli (Soc.Concordia) e Mauro Vannucci (Savino Del Bene).
Tra le prime spese previste in bilancio dalla associazione: la donazione al fondo AiutamoLI, destinato a supportare le persone colpite dal nubifragio di Livorno.
 
Durante la relazione introduttiva la presidente Giani, tracciando le linee programmatiche, ha spiegato: “La promozione dell'associazione sarà anche intesa come rilancio della città”, "Faremo incontri istituzionali non solo dedicati allo shipping e all'economia, ma anche dedicati alla storia". L'attenzione delle tematiche sarà rivolta all'intero sistema portuale costituito da Livorno, Piombino e le isole dell'arcipelago toscano.
 
L'attenzione del Club si allargherà anche al mondo portuale in rosa, ha spiegato la presidente: Ci piacerebbe offrire un momento di riflessione su le donne protagoniste del mondo marittimo e portuale, un mondo dove non sempre le donne sono in prima linea”. “Pensiamo anche ad una borsa di studio rivolta all'universo femminile”.
L'attenzione al mondo femminile è stata sottolineata dall'ingresso nella associazione, come socia onoraria, di Gina Giani, A.D. di Toscana Aeroporti: “Essere l'amministratore delegato degli aeroporti della Toscana non mi sembra cosa da poco” ha sottolineato la presidente.
 
Per il programma delle attività: “Portare a Livorno voci autorevoli, ospiti di caratura nazionale e internazionale, in grado di farci vedere aspetti problematici e opportunità” - ha proseguito Giani, “Vorrei fare focus sui temi di attualità del mondo marittimo” come “l'entrata in vigore della Ballast Water Management Convention dello scorso 8 settembre.”
 
Il presidente dell'Authority, Corsini, è intervenuto toccando le tematiche di maggior rilievo che coinvolgono il porto e tutta la comunità portuale: Nei prossimi giorni liquideremo il bando di gara della piattaforma Europa, che vogliamo concludere nei tempi che ci siamo posti.” Sulla riforma: “Facciamo parte di un sistema, vorrei che fosse superato il riferimento alla concorrenza tra i porti, è uno degli elementi che la riforma ha voluto superare e all'interno della quale, noi presidenti delle Autorità stiamo lavorando, insieme, per riuscire a superarli”.
Riguardo alla Ballast Water Convention, Corsini dice: “Crea preoccupazione e sono necessari sforzi e risorse per adattarsi a questa nuova convenzione. I lavori delle organizzazioni internazionali vanno seguiti con attenzione. Farci scappare la possibilità di incidere sulle convenzioni, si traduce in problemi seri. Suggerirei di fare sistema sul monitoraggio delle convenzioni internazionali”.
 
Sulle tematiche da affrontare, in seno alle attività della associazione, Corsini individua la cultura che ruota attorno alla risorsa del mare:Tutti gli elementi che mettono in moto un sistema mare: la nave, il porto, le interconnessioni ferroviarie, l'imprenditoria e l'industria”. “Sono elementi che fanno parte della storia di questi luoghi, storia che deve essere integrata recuperando anche le radici e gli aspetti perduti”. Parlando di altre tematiche importanti: “Gli approfondimenti scientifici, legati ai cambiamenti climatici, che hanno sempre più influenza nello shipping”. “Suggerirei di coinvolgere esperti di settore e approfondire questi aspetti meno comuni. Spero di dare il mio contributo, da socio onorario e, partecipare agli incontri”.
 Lucia Nappi

Post correlati

Effetti del raddoppio del Canale di Suez, traffici, indicatori di competitività nel nuovo studio SRM

Il Canale di Suez, raddoppiato nel 2015, continua a rappresentare uno snodo strategico per i traffici marittimi mondiali mercantili; il […]

Livorno, Rixi: I porti dell’arco tirrenico e ligure possono fare sistema e individuare politiche comuni

di Nicolò Cecioni «A più di due anni dall’entrata in vigore del decreto legislativo 4 agosto 2016, n.169, che ha […]

Livorno, Nogarin: Bacino di carenaggio, sfruttare per sperimentazioni a gas e idrogeno

di Nicolò Cecioni LIVORNO- «Dobbiamo sfruttare di più e molto meglio il nostro bacino di carenaggio, che è il secondo […]


Leggi articolo precedente:
Areoporti: Firenze e Pisa in sciopero il 2 ottobre

FIRENZE - Toscana Aeroporti informa lunedì 02 ottobre è stato proclamato uno sciopero generale nazionale di 24 ore proclamato da...

Chiudi