Musolino e di Majo presidenti di MedPorts – Lupi segretario generale

Porto Civitavecchia

L’Assemblea generale di MedPorts ha confermato Francesco Maria di Majo e Pino Musolino come vicepresidenti di MEDPorts e di Luca Lupi quale segretario generale. MedPorts è l’Associazione nata a Marsiglia nel 2018 e che riunisce i porti del Mediterraneo.

“Le Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centro Settentrionale e del Mare Adriatico Settentrionale – fanno sapere le Authority – mantengono e rafforzano, quindi, la propria presenza all’interno dei vertici dell’Associazione, grazie ad un nuovo mandato biennale che scadrà nel dicembre 2022. MEDPorts, che registra, attraverso i suoi porti aderenti, il 70% del tonnellaggio gestito nel Mediterraneo e oltre il 50% del traffico di contenitori, mira di instaurare un’area di cooperazione operativa nel Mediterraneo, anche in termini di sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di dare maggiore visibilità ai porti dell’area Med sulla scena del trasporto marittimo mondiale. Nel corso dell’Assemblea Generale si è proceduto anche ad una rivisitazione dei Comitati tecnici, ridotti da 6 a 3 e che hanno visto l’AdSP adriatica assumere la presidenza del Comitato “Promotion” attraverso il funzionario Stefano Bonaldo. “Esprimo piena soddisfazione per la riconferma in qualità di Vicepresidente di MEDPorts – dichiara il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo. “È un importante riconoscimento per l’AdSP e per il contributo che i Porti del Lazio hanno dato all’Associazione in questi primi anni di vita. Sono certo che anche il Presidente Musolino saprà dare lo stesso risalto internazionale ai porti del Network laziale, confermando l’impegno sia in MEDPorts che nelle altre associazioni europee nelle quali l’Ente è presente. Infine, auguro a MEDPorts di compiere ulteriori passi in avanti nei prossimi anni, riprendendo anche il discorso dell’interconnessione tra le reti TEN-T e TMN-T che era stato oggetto anche di un importante meeting internazionale, tenutosi proprio a Civitavecchia nel 2014 nel corso del semestre di presidenza italiana dell’UE. Temi, tra l’altro, ritornati recentemente attuali in occasione di due importanti eventi internazionali tenutisi il primo a Ponza nel mese di settembre grazie alla regia dell’Associazione Prospettive Mediterranee e lo scorso 20 novembre in modalità videoconferenza, cui hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanti della Commissione Europea, dell’Unione per il Mediterraneo e del Ministero degli Affari Esteri”. “Fin dalla sua nascita nel 2018 MedPorts rappresenta una grande opportunità per tutti i porti mediterranei che si trovano a vivere una rinnovata centralità nello scenario degli scambi internazionali e si confrontano dunque con nuove sfide sempre più ambiziose” dichiara il Commissario Straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale veneta Pino Musolino. “Negli ultimi due anni l’Associazione ha permesso di consolidare le relazioni tra i membri europei, africani e mediorientali, moltiplicando le occasioni di scambio tecnologico e di buone pratiche. Sono convinto che un’azione coordinata e continuata permetterà di influire con efficacia anche sulle politiche infrastrutturali europee in chiave di ribilanciamento delle risorse e di estensione delle reti di connettività europee anche ai Paesi che affacciano sul Mediterraneo”.

LEGGI TUTTO
Seatrade Europe - Civitavecchia, numero di crocieristi in crescita nel 2019 e previsioni 2020

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC