lorenziniterminal
grimaldi
Environment - Sustainability > I porti dell’Alto Tirreno insigniti del premio Remtech Expo – Smart Ports Award 2021

I porti dell'Alto Tirreno insigniti del premio Remtech Expo - Smart Ports Award 2021

LIVORNO - Il progetto di sviluppo sostenibile che stanno portando avanti i porti del Mar Tirreno Settentrionale e, in particolare, quello  di Livorno, per il progetto per la costruzione della Piattaforma Europa, ha valso il premio Remtech Expo - Smart ports award 2021 al presidente dell’ente portuale, Luciano Guerrieri.

Un riconoscimento ottenuto per il lavoro svolto dall'Authority sul campo della sostenibilità e della lotta all'inquinamento ambientale, che ha visto la consegna del premio Remtech Expo 2021, al presidente dell'ente, durante l'evento internazionale (svolto a Ferrara) che mette in luce a progetti e attività di protezione e lo sviluppo sostenibile del territorio.

Lo Smart Ports Award 2021 è stato consegnato per "il grande progetto di sviluppo sostenibile che stanno portando avanti i porti del Sistema e, in particolare, quello strategico di Livorno, dove spicca il progetto per la costruzione della Piattaforma Europa". E' questa la motivazione ufficiale ripresa per altro da Assoporti. Che da sempre organizza questo momento per dare visibilità alla portualità e per offrire spunti di riflessione sui grandi temi.

«Sono felice e orgoglioso di aver ricevuto un simile premio - è il commento a caldo di Guerrieri -, si tratta di un riconoscimento che, chiaramente, va a tutti i collaboratori dell'AdSP e a chi, precedendomi alla guida di Palazzo Rosciano, ha portato avanti questi progetti nel corso degli anni".

Guerrieri ricorda come l'AdSP sia impegnata in prima linea sul fronte del tema della sostenibilità, ne è un esempio il progetto di costruzione della Darsena Europa, «che prevede importanti attività di riutilizzo del materiale dragato ai fini del ripascimento degli arenili delle coste toscane». Non solo: «Con il Documento Energetico Ambientale di Sistema Portuale (DEASP) abbiamo messo a punto interventi mirati per gestire in modo unitario e integrato l’energia elettrica a livello di singolo porto; elettrificare le banchine per consentire alle navi di spegnere i motori quando sono ormeggiate; favorire la riduzione dei consumi energetici; sviluppare un consorzio d’acquisto di energia elettrica da fonte rinnovabile che coinvolga i terminalisti e gli operatori portuali».

«Stiamo andando avanti nella consapevolezza che la sostenibilità sociale e ambientale non è più una scelta ma un imperativo dettato da normative, dal mercato, dalle comunità locali e di area vasta» conclude Guerrieri.

Post correlati

“La transizione ecologica del sistema automotive”, convegno a Livorno

“La transizione ecologica del sistema automotive” è il titolo del convegno che si svolgerà a Livorno – giovedì 7 e […]

Il Gruppo Laghezza tramite INTEGRA entra nel settore delle energie rinnovabili

LA SPEZIA – Il Gruppo Laghezza diversifica ulteriormente la sua attività ponendo la barra al centro su un progetto di […]

I porti delle Stretto contro il femminicidio promuovono “Posto Occupato”

MESSINA – Nel 9° Anniversario dell’ideazione di Posto Occupato, l’AdSP dello Stretto promuove liniziative iniziative volte sollecitare l’attenzione contro il […]


Leggi articolo precedente:
MSC Paris
2M Alliance aggiunge navi e capacitá sul collegamento Europa – Stati Uniti

2M Alliance, la più grande alleanza nel trasporto marittimo di container, composta da Maersk e MSC, migliorerà il servizio TA2/NEUATL2,...

Chiudi