lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Darsena Eurpoa: Ok del Comitato di utenza portuale

Darsena Eurpoa: Ok del Comitato di utenza portuale

LIVORNO - Il Comitato di Utenza Portuale, dei porti di Livorno e Piombino,  rende noto di aderire positivamente alla nuova rriformulazione del progetto Darsena Europa ne pubblichiamo il comunicato: 
 
"Il Comitato di Utenza Portuale, che rappresenta Asamar, Assiterminal, Confitarma, Spedimar e Confindustria Livorno e Massa Carrara, accoglimolto positivamente la nuova ed ulteriore spinta diretta alla realizzazione della Darsena Europa, che, assieme al presidente della ADSP Ing. Corsini ed al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Governatore Dott. Rossi, in sintonia con quanto espresso nel proprio programma di mandato, ha inteso esternare.
La nuova configurazione del progetto, che consente un risparmio sia nei tempi che nei costi, prevede altresì fondali tali da garantire un importante allargamento della potenziale utenza amatoriale, che costituisce elemento di notevole competitività.
A prescindere da tali considerazioni, il Comitato conferma convintamente la propria adesione all’iniziativa del Presidente Dott. Rossi e dell'ing. Corsini,
Presidente dell'AdSP, tesa al rilancio della portualità di sistema, che interessa lo scalo di Livorno e di Piombino.
La lettura di questo rinnovato scenario, reso possibile dalle recenti normative che disciplinano le operazioni di dragaggio, è ulteriormente confortata dalla intensa opera di generale riqualificazione che sta interessando, nelle more della costruzione dell’opera, lo scalo di Livorno. In particolare, i nuovi raccordi ferroviari, il completamento della foce armata al Canale Scolmatore ed, ancora, il varo delle nuove porte Vinciane, con conseguente dragaggio dei sedimenti nel tratto terminale del Canale dei Navicelli  ed anche il micro-tunnel e l’accesso dalla Darsena Toscana, costituiscono elementi di ulteriore rafforzamento delle dotazioni infrastrutturali, per ritrovare un’efficienza che permetta la necessaria capacità di tenuta logistica complessiva del sistema portuale, in attesa del completamento della Darsena Europa, vero elemento di discontinuità nel processo di rinnovamento e di rilancio internazionale del nostro scalo.
Decisiva sarà, infine, la comune determinazione di procedere progressivamente, con la dovuta continuità dei lavori, fino a terminare tutte le fasi di attuazione dell’opera, compreso il completamento del terminal “Autostrade del Mare” e l’ampliamento del “Terminal Contenitori”.

Post correlati

Genova, fusione Psa-Sech – L’Usb denuncia: “un vero e proprio mercato privato”

Genova. “Quello che sta avvenendo negli scali genovesi” “é un vero e proprio mercato privato in barba alle concessioni e […]

Porto Canale Cagliari: PIFIM non ha i requisiti fondamentali – Preavviso di rigetto dell’Authority

CAGLIARI – Botta e risposta tra sindacati e Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna – Stamani i sindacati […]

ANCIP e CULM: “Nessun sostegno ai lavoratori portuali e marittimi”

ROMA – ANCIP Associazione Nazionali Imprese Portuali, in accordo con imcamalli genovesi della C.U.L.M.V. Paride Batini (in rappresentanza degli art. […]


Leggi articolo precedente:
Riforma portuale: Insediata la Conferenza di coordinamento delle Authority

ROMA - Dando piena attuazione alla Riforma della portualità, si è insediata la Conferenza Nazionale di Coordinamento delle Autorità di Sistema...

Chiudi