Civitavecchia, Enel: “Piena correttezza del proprio operato” e “disponibilità al confronto”

Civitavecchia

Enel interviene in merito al bando riguardante lo scarico del carbone destinato alla centrale di Torrevaldaliga Nord:” Il bando è stato elaborato nel pieno rispetto delle normative che regolano le attività del settore portuale”.

CIVITAVECCHIA –Il bando è riservato, in coerenza con le normative, alle sole imprese portuali di Civitavecchia e prevede l’applicazione della clausola di salvaguardia sociale, volta a preservare l’occupazione del personale attualmente impiegato nell’attività di scarico carbone”.
Con queste parole Enel Produzione interviene in merito al bando riguardante lo scarico del carbone destinato alla centrale di Torrevaldaliga Nord, lo fa con una nota scritta che arriva in risposta al duro attacco, di ieri, da parte di ANCIP  (l’Associazione nazionale che riunisce le compagnie imprese portuali). Nella nota diffusa dall’azienda elettrica viene quindi specificato: “Il bando è stato elaborato nel pieno rispetto delle normative che regolano le attività del settore portuale”. Continua inoltre  Enel: “La gara in oggetto è stata indetta con lo scopo di coniugare un adeguato livello di competitività con la tutela delle imprese locali e dei lavoratori, nel rispetto della normativa vigente e in linea con le migliori prassi aziendali.”

L’azienda elettrica quindi “confermando la disponibilità al confronto e la massima attenzione a tutti gli elementi che emergono dal costante dialogo con il territorio e le Istituzioni, in particolare nell’interlocuzione con l’Autorità Portuale, ribadisce la piena correttezza del proprio operato”.

LEGGI TUTTO
Paralisi nei porti UK, i vettori rifiutano l'export

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC