lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Blue Sea Land IX° edizione – Expo multiculturale della Blue Economy, 22 al 25 ottobre

Spadoni

Blue Sea Land IX° edizione - Expo multiculturale della Blue Economy, 22 al 25 ottobre

MAZARA DEL VALLO - Blue Sea Land IX° edizione 2020 - Expo Multiculturale dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente che si tiene ogni anno a Mazara del Vallo, si svolgerà quest'anno dal 22 al 25 ottobre, in modalità digitale. Iniziativa ideata e organizzata dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, in collaborazione con: Regione Sicilia, Ministero degli Affari Esteri e  Cooperazione Internazionale e Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. 

Dalla sua prima edizione Blue Sea Land persegue l’obiettivo di sviluppare cooperazioni diplomatiche, scientifiche ed economiche tra i numerosi Paesi partendo dal Mediterraneo e giungendo ai Paesi dell’Oceano Indiano. Dai temi della pesca, alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze eno-gastronomiche delle filiere agro-ittico-alimentari.favorire la crescita del comparto pesca in tutti i Paesi del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente attraverso la cooperazione di istituzioni, associazioni culturali, sportive e sociali, e di promuovere best practice per la salvaguardia dell’ambiente, per la pesca sostenibile e per il consumo del pesce povero.

Blue Sea Land quest'anno in modalità completamente digitale, rivoluzionando l’esperienza di visita e le opportunità di conoscere chi, da tempo si occupa e si preoccupa di temi che riguardano il mare: la pesca, gli accordi di pesca, l’acquacoltura, i cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile e l’innovazione. Si discuterà di Blue Economy e delle azioni messe in campo dal settore per fronteggiare l'emergenza Covid.

“La manifestazione, pur mantenendo le sue radici a Mazara del Vallo, da cui saranno garantiti il coordinamento e l’organizzazione generale, quest’anno si avvale della piattaforma informatica, vetrina espositiva per centinaia di aziende del settore della pesca ed agroalimentare ma anche occasione di confronto durante i 40 convegni che metteranno in contatto personalità di tutto il mondo: dal Mediterraneo all’Oceano Indiano, passando per l’America Latina”. Lo ha spiegato il presidente del Distretto della Pesca e della Crescita Blu, Nino Carlino.

Il visitatore avrà modo di fare un viaggio interattivo tra i paesi, partecipare a numerosi convegni ed assistere ad eventi coinvolgenti. Gli operatori del settore inoltre potranno partecipare ad incontri di cooperazione economica e commerciale e consolidare o penetrare nuovi mercati. Esposizioni, oltre 40 convegni, B2B, dimostrazioni e showcase, laboratori e show cooking, eventi culturali che saranno a disposizione dei nostri ospiti che potranno registrarsi in piattaforma ed entrare in BLUESEALAND 2020.

L’iniziativa rientra negli obiettivi previsti dal Programma Operativo dell’intervento comunitario del Fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca in Italia per il periodo di programmazione 2014/2020.

Post correlati

Spediporto, “NextGeneration”: La Genova del futuro, tecnologica e sostenibile

GENOVA – Un progetto di una grande Green Logistcs Valley che faccia convivere in modo smart: città, attività di impresa, […]

Il viceministro Morelli visita Gioia Tauro: “Porto importante per l’Italia e l’Europa”

GIOIA TAURO – Visita del viceministro alle Infrastrutture e alla Mobilità Sostenibili, Alessandro Morelli al porto di Gioia Tauro. Il […]

Riunione Conferenza Nazionale Autorità portuali, definita road map lavori

Si è riunita in modalità telematica la Conferenza Nazionale di Coordinamento delle Autorità di Sistema portuale, a presiedere l’incontro il […]


Leggi articolo precedente:
Aida Blu
Crociere, riparte in Italia Aida e nelle Canarie TUI e Hapag Lloyd

Continua la ripartenza delle crociere - Il Gruppo Carnival Corporation ha fatto salpare l'ancora della quarta nave, è quella del...

Chiudi