Ports > Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali

Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali

ROMA - Entro il 2 febbraio i soggetti interessati potranno formulare osservazioni in merito a "Accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali", l'Autorità di regolazione dei trasporti ha avviato infatti una consultazione pubblica per stabilire le misure di garanzia. Nell'ambito della consultazione, l'Autorità ha convocato anche un'audizione pubblica per l'8 febbraio, alle 11, presso la propria sede al Lingotto a Torino.

Le prime misure contenute nello schema di atto di regolazione in consultazione riguardano le concessioni di aree e banchine portuali, le autorizzazioni allo svolgimento delle operazioni e dei servizi portuali, l'implementazione di meccanismi incentivanti correlati ai canoni concessori, criteri di contabilità regolatoria per la verifica delle tariffe di operazioni e servizi portuali che presuppongono l'utilizzo di infrastrutture essenziali. Il procedimento si concluderà entro il 31 maggio.

Post correlati

Gruppo Grendi: Nata la compagnia marittima ProCargo Line – Collegamenti con la Tunisia

Il Gruppo Grendi annuncia la nascita della nuova compagnia marittima ProCargo Line – I soci di sono: Gruppo Grendi, Vittorio Bogazzi e […]

Livorno raccoglie onori dal 6° Med Ports

di Roberto Lippi   LIVORNO – Dopo Tangeri nel 2016 e lo scorso anno a Barcellona, per il 2018 la sede […]

Le Compagnie Imprese Portuali al fianco di Assoporti: “Authority, nessuna infrazione”

ROMA – L’Associazione Nazionale Compagnia Imprese Portuali (ANCIP) interviene in merito alla procedura d’infrazione che la Commissione Europea ha emesso […]


Leggi articolo precedente:
Maersk si conferma alla guida della Top 100 di Alphaliner, seguono MSC e CMA-CGM

Nella graduatoria delle Alleanze al 1° posto 2M Alliance, seguono Ocean Alliance e The Alliance.   LIVORNO - La classifica...

Chiudi