lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > “Salviamo Genova e la Liguria” richiede un incontro a De Micheli il 21 luglio

"Salviamo Genova e la Liguria" richiede un incontro a De Micheli il 21 luglio

Il sistema portuale, turistico, imprenditoriale di Genova e della Liguria, riunito nel Comitato "Salviamo Genova e la Liguria",  denuncia i danni economici provocati dall'isolamento autostradale ligure - Stamani il Comitato ‘Salviamo Genova e la Liguria,  nel corso di una conferenza stampa, in Camera di Commercio  ha illustrato le nuove iniziative in programma.

GENOVA - Nella stessa giornata in cui Palazzo Chigi  annunciava la transazione che ha visto l'ingresso  dello Stato in  Autostrade per l'Italia, ASPI,  come socio di maggioranzae al 51% attraverso Cassa Depositi Prestiti - il comitato  “SALVIAMO GENOVA E LA LIGURIA”  ha scrito una una lettera aperta al governo per incontrare la ministro delle Infrastrutture e Trasporti a Genova il prossimo 21 luglio, si legge nella lettera: «prendendo atto che il ministro On. Paola De Micheli sarà a Genova il prossimo 21 luglio per suoi impegni precedentemente fissati e non legati alla drammatica situazione della Regione Liguria» - «ci rendiamo disponibili per un primo incontro, al fine di ottenere dal ministro risposte concrete e immediate ».

Una richiesta di incontro che arriva a seguito della mancata autorizzazione, da parte della questura di Roma, per la manifestazione fissata il 22 luglio, in piazza Montecitorio con la partecipazione di tutte le categorie produttive della Liguria e dei cittadini,  per protestare contro i forti disagi creati dai cantieri autostradali in Liguria e  per chiedere un incontro con il presidente del Consiglio e i ministri al Mit e al Mise, al fine.

"Stamani il Comitato ‘Salviamo Genova e la Liguria,  nel corso di una conferenza stampa svolta in Camera di Commercio  a Genova, ha illustrato le nuove iniziative in programma".

Queste le richieste avanzate dal Comitato:
- Un provvedimento di risarcimento danni, necessario per difendere la continuità economica
e occupazionale del nostro territorio, da attivare con massima urgenza; provvedimento di legge della massima urgenza per disciplinare in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale le attività di ispezione ai fini della sicurezza sulla rete stradale e autostradale;
- La definizione di un programma dei lavori sulla rete autostradale ligure, articolato nel tempo, che contemperi efficacemente le necessarie attività di ispezione e manutenzione con l’indispensabile utilizzazione continuativa del sistema infrastrutturale, senza penalizzare oltre l’intera economia regionale;
- Provvedimento che riconosca la mancanza di continuità territoriale finalizzata all’ottenimento di  aiuti di Stato.

I firmatatri del Comitato “SALVIAMO “GENOVA E LA LIGURIA” sono:- Spediporto, Trasportounito Liguria, Assagenti, Assiterminal (Associazione Italiana Terminalisti Portuali), Confcommercio genova, Confcommercio Liguria, Confindustria Genova, Confetra Liguria, CNA Genova Savona Liguria  - CNA Fita, Confaartigianato Genova
Confesercenti Prov.le Genova - Confesercenti Liguria, Assoturismo Liguria, Federalberghi Liguria -Federalberghi  Genova
Convention Bureau Genova, Confindustria Nautica, ANCE Genova, ACI - Alleanza Cooperative Italiane della Liguria
Unione Industriali Provincia di Savona, Unione Provinciale Albergatori Savona , ISoMAR, Associazione Spedizionieri Porto La Spezia, Associazione Agenti marittimi porto di La Spezia, A.Spe.Do

 

Post correlati

Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry – Corridoi logistici, merci alto valore e air cargo

MILANO – Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, VII edizione, l’appuntamento annuale dedicato all’incontro tra il mondo della logistica, delle spedizioni, dei […]

La Livorno Cold Chain torna al Fruit Logistica di Berlino per lanciare i nuovi progetti

BERLINO – La Livorno Cold Chain, la filiera logistica del freddo del porto di Livorno specializzata nei prodotti agroalimentari, sarà […]

Tir, Brennero / Conftrasporto, Uggè: “Abolire i divieti unilaterali dell’Austria”

Inaccettabile anche la proposta del presidente della Provincia autonoma di Bolzano per il rilancio dell’idea dell’autostrada ‘su prenotazione’. ROMA – […]