Proteste spontanee di Tir in tutta Italia – Bloccato il porto di Ravenna

Le proteste dell’autotrasporto  in tutta Italia sono nate spontaneamente, come accaduto in Campania, in Puglia, nel Lazio e in Sicilia. Martedì manifestazioni e code di camion sul tracciato casertano della A1, ieri decine di camionisti calabresi si sono dati appuntamento sull’autostrada A1 tra Gioia Tauro e Rosarno per raggiungere Palmi.

Le imprese dell’autotrasporto manifestano contro il rincaro del carburante, ma non solo. Martedì c’è stato il faccia faccia con la viceministro Bellanova, che non ha sortito le risposte attese dalla categoria, l’associazione Unatras ha fatto sapere che tuttavia continuano le trattative con il governo.

Iniziative pacifiche ma anche momenti di tensione, come ieri nel foggiano un automobilista ha ferito un manifestante.

Nella giornata di ieri da segnalare un blocco dei tir al Porto di Ravenna – San Vitale. A partire dalle ore 7,00 una lunga fila di camion ha reso difficili, se non impossibili, le operazioni dello scalo. Il blocco a partire dal ponte di via Trieste, è nato spontaneamente, come accaduto in Puglia, nel Lazio e in Sicilia.

Il blocco del traffico per la protesta era anche sulla Classicana in direzione del porto industriale di Ravenna. Con i camion sulle strade, in diversi punti della città, i manifestanti hanno formato vari ‘imbuti’, lasciando libero il passaggio solo per le auto dirette verso il porto San Vitale. 

Poco prima delle 10 di mattina hanno poi iniziato ad aprirsi alcuni varchi nel ‘cordone’ di protesta degli autotrasportatori grazie all’intervento della Polizia di Stato e dei Carabinieri.

La situazione della viabilità nella zona del porto San Vitale per tutta la giornata é stata complessa. Un  numeroso presidio di autotrasportatori si è riunito nel parcheggio del Terminal Sapir.

LEGGI TUTTO
Salerno (RINA): In Val Camonica, treni alimentati ad idrogeno nel 2023

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC