lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Firma sull’intesa tra Cevital e Jindal per l’acciaio a Piombino

Firma sull'intesa tra Cevital e Jindal per l'acciaio a Piombino

ROMA - L'accordo c'è: gli algerini di Cevital cedono agli indiani di Jindal l'intera società, con tutti gli oneri e gli onori che ne conseguono, dagli accordi di programma alle concessioni. La firma sull'intesa verrà messa al Ministero dello sviluppo economico, domani mattina 23 febbraio, alle 9.00 perché Jindal é  in Corea e dove adesso sono le 4 del mattino.
È quanto è stato annunciato in serata dal ministro per lo sviluppo economico al termine di una trattativa che ha visto, presente anche il presidente della Regione Toscana, che si è mosso di concerto con il ministro per favorire a tutti i costi il "memorandum of understanding" che riapre una prospettiva per il sito produttivo di Piombino e restituisce speranza a migliaia di lavoratori.
I termini dell'accordo saranno resi noti domani, ma è stato anticipato che adesso scatta la due diligence, ovvero il controllo da parte di Jindal sulla situazione del sito produttivo e delle condizioni effettive per arrivare all'accordo definitivo, un periodo che durerà fino a fine marzo.
Il closing, la chiusura effettiva della trattativa con la firma definitiva sul contratto, è previsto subito dopo. E, se ogni cosa andrá come atteso, sarà un bel regalo di Pasqua per tutti i soggetti interessati, a partire dagli oltre duemila addetti diretti e da quelli dell'indotto dell'acciaio.
Dopo una lunga giornata di trattative si chiude così positivamente il confronto tra venditore e compratore, sotto la regia del ministro e del presidente della Regione. Non appena ci sarà il closing dell'operazione tutte le parti, a cominciare dal Ministero, chiamato ad approvare l'accordo definitivo, si concentreranno sul piano industriale che dovrà essere presentato
 

Post correlati

Nuovo servizio intermodale di Metrocargo Italia per 12mila tonn. di barbabietole

Metrocargo Italia operatore di trasporto multimodale che collega quotidianamente l’Italia alla Francia attraverso Ventimiglia, ha annunciato il nuovo servizio multimodale […]

La Spagna verso il divieto di carico/scarico merci per gli autisti di Tir

Il mancato rispetto della normativa comporterà  il rischio di sanzioni  fino a 4.600 euro. MADRID– Con regio decreto-legge approvato nel […]

Nel porto di Livorno cresce il traffico ferroviario +56,2% nel primo semestre 2022

LIVORNO – Forte crescita del traffico ferroviario nel porto di Livorno che chiude il primo semestre 2022 con un incremento […]


Leggi articolo precedente:
Maersk
Le Top 10 dei container controllano l’87% del mercato globale/ Dati MDS

CHESTER – Nel settore delle portacontainer, oltre l'87% della capacità della flotta globale è controllata solo da 10 delle 67 compagnie...

Chiudi