lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Blocco imbarco Tir dai porti di Sicilia e Sardegna – Carburante Low Sulphur, volano i noli marittimi

Blocco imbarco Tir dai porti di Sicilia e Sardegna - Carburante Low Sulphur, volano i noli marittimi

Trasportounito annuncia il blocco nell’imbarco dei mezzi pesanti dai porti di Palermo, Termini Imerese, Catania, Cagliari, Olbia e Messina, dalla mezzanotte tra il 6 e 7 gennaio prossimo a tempo indeterminato.

ROMA - Le organizzazioni dell'autotrasporto: Trasportounito inclusa la delegazione della Sardegna, l'Aitras e l'Aias hanno annunciato - a partire dalla mezzanotte fra il 6 e il 7 gennaio - il blocco nell’imbarco dei mezzi pesanti, dei semirimorchi e dei camion sulle navi delle Autostrade del Mare nei porti di Palermo, Termini Imerese, Catania, Cagliari, Olbia e Messina, con esclusione dei servizi sullo Stretto. Il blocco proseguirà a tempo indeterminato.

La protesta nasce dall’aumento record dei noli marittimi, operato dalle compagnie di navigazione che svolgono servizi di collegamento sulla rete delle Autostrade del Mare nei porti delle due isole maggiori. Le compagnie attribuiscono l'aumento delle tariffe all'aumento dei costi dei carburanti a basso contenuto di zolfo da cui deriverebbero extra-costi.

Il Low Sulphur IMO Regulation 2020, la normativa marittima internazionale  che dal 1 gennaio 2020 entrerà in vigore. Tali norme internazionali che sanciscono per l’inizio del prossimo anno l’obbligatorietà di utilizzo dei bunker con carburanti  con limite di zolfo che dovrà obbligatoriamente passare dal 3,5% allo 0,50%. per raggiungere l’obiettivo di ridurre di sette volte le emissioni. La decisione di fissare il termine dello 0,50% è stata presa nell'ottobre 2016, confermata in sede di Comitato per l'ambiente marino (MEPC: Marine Environment Protection Committee).

Post correlati

Evoluzione e innovazione tecnologica della logistica marittima – Blue Economy Summit a Genova

Dal 30 marzo all’8 aprile a Genova torna la manifestazione Blue Economy Summit, edizione 2020. GENOVA – Evoluzione ed innovazione […]

Tir, distributori interni di carburante nuovi obblighi – TrasportoUnito, metodo repressivo

ROMA – “Pur condividendo l’esigenza di regolamentare al meglio l’uso dei carburanti, ancora una volta è stata scelta la strada […]

Interporti Riuniti, Daniele Trosino nuovo responsabile della comunicazione

NAPOLI – Daniele Trosino è il nuovo responsabile della comunicazione istituzionale e stampa di UIR (Unione Interporti Riuniti) l’Associazione nazionale […]


Leggi articolo precedente:
RAM, Cascetta: Solo il 7% dei Fondi europei é destinato al settore marittimo

Trasporti: RAM, Autostrade del Mare volano dell’economia e del trasporto green, Cascetta, ma solo il 7% dei fondi europei CEF-T...

Chiudi