lorenziniterminal
grimaldi
Governance > Guardia costiera- L’ammiraglio Di Marco lascia Livorno

Guardia costiera- L'ammiraglio Di Marco lascia Livorno

LIVORNO- Due anni dopo il suo insediamento a capo della Direzione marittima della Toscana e della Capitaneria di porto di Livorno, il Contrammiraglio Vincenzo Di Marco lascia la guida al pari grado Giuseppe Tarzia che ha appena ceduto il comando della Direzione marittima del Lazio e della Capitaneria di porto di Civitavecchia. Di Marco passerà le consegne al suo successore nel corso della tradizionale cerimonia che avrà luogo in porto presso il “Molo Capitaneria” giovedì 7 settembre, alle ore 17.30, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone e delle più alte cariche religiose, civili e militari.
Dal settembre 2015, gli oltre 500 militari della Guardia costiera, in servizio nei 26 uffici marittimi periferici dislocati sui 600 km di fascia costiera della Toscana, isole comprese, hanno assolto agli ordini dell’Ammiraglio Di Marco i compiti istituzionali assegnati per legge alla Guardia costiera, assicurando la tutela del pregiato ecosistema ambientale dell’arcipelago, la sicurezza dei trasporti marittimi e della navigazione in generale (quasi 30.000 le navi arrivate e partite nel solo porto di Livorno). Grazie all’organizzato assetto operativo dei mezzi navali schierati nei porti di giurisdizione, sono state tratte in salvo 704 persone e assistite 438 imbarcazioni dalla Guardia costiera in Toscana sotto la guida di Di Marco. L’alto Ufficiale, lasciata Livorno, approderà a Roma presso il Comando generale dove assumerà il prestigioso incarico di Capo del IV Reparto, preposto alla gestione dei mezzi aeronavali della Guardia costiera, importante settore strategico per il Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera.

Post correlati

Speranza: «Limitazioni fino al 13 aprile» – Confindustria imprese toscane: «Ripartenza subito»

Il sistema Confindustriale Toscano interviene sulla proroga del lockdown: «Al primo posto la sicurezza dei lavoratori» ma le produzioni devono […]

De Raho, Allarme mafie: «Cresce il traffico di droga nei porti» – Mascherine nuovo affare della criminalità

La denuncia del procuratore nazionale antimafia, De Raho -«Coroanavirus, mentre contrastiamo traffici di mascherine le mafie muovono container di cocaina […]

Scongiurato lo sciopero dei benzinai – Il Governo incontra la categoria che «chiede aiuto»

ROMA – Lo sciopero dei benzinai non ci sarà. Il ministro Stefano Patuanelli ieri pomeriggio ha avuto un incontro, in […]


Leggi articolo precedente:
Fincantieri-Stx, Le Maire: “Italia e Francia trovino un nuovo accordo”

CERNOBBIO- C'era grande attesa stamani al Forum Ambrosetti a Cernobbio per l'arrivo del ministro dell'Economia francese Bruno Le Maire, indicato dal...

Chiudi