Environment > Tutela delle coste toscane: Interventi per oltre 1,34 milioni di euro

Tutela delle coste toscane: Interventi per oltre 1,34 milioni di euro

FIRENZE – Un protocollo d'intesa per la realizzazione di interventi pilota per la difesa della costa dai fenomeni di erosione e dagli effetti dei cambiamenti climatici. Siglato dal ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e dalla Regione Toscana, il documento è stato presentato oggi a San Vincenzo da sottosegretario all'ambiente, assessore regionale all'ambiente e sindaco di San Vincenzo.
Secondo la Regione, il protocollo è il risultato di un approccio fondamentale che vede un contesto istituzionale fortemente coeso nell'intervenire a salvaguardare uno dei tratti più belli della costa toscana.
 
Con questa intesa (il cui schema è stato approvato dalla Giunta regionale il 27 dicembre scorso) le parti si impegnano a promuovere la realizzazione di interventi pilota, sulla base delle indicazioni derivanti dalle "Linee Guida Nazionali per la difesa della costa dai fenomeni di erosione e dagli effetti dei cambiamenti climatici.
Sono opere per un valore complessivo di 1.337.608,08 euro, risorse messe a disposizione dal ministero, finalizzate a mitigare il rischio derivante dall'erosione costiera, tenuto conto anche degli effetti dei cambiamenti climatici e a garantire una corretta e sostenibile gestione della fascia costiera.
 
Gli interventi pilota individuati lungo le coste toscane:
- intervento di sistemazione morfologica della spiaggia di Vada, in comune di Rosignano Marittimo (che consiste nella realizzazione di alcune scogliere oltre ad interventi di ripascimento), per il quale la Regione Toscana ha attualmente in corso la procedura di gara per l'affidamento dei lavori;
- intervento di ripascimento dell'arenile di San Vincenzo – 1° lotto (che prevede di riconfigurare la scogliera sommersa a sud del porto oltre ad un intervento di ripascimento), la cui progettazione esecutiva è in corso di conclusione da parte del Comune di San Vincenzo in virtù dell'accordo di collaborazione sottoscritto con la Regione Toscana il 9 novembre 2016;
- intervento di riequilibrio e ripascimento dell'arenile della costa est del golfo di Follonica – 1° stralcio, la cui progettazione è in corso da parte della Regione Toscana.
 
L'attuazione degli interventi individuati consentirà di ottenere una sensibile riduzione dei rischi ai beni esposti connessi ai progressivi fenomeni di arretramento della linea di riva, nonché alla tutela, riqualificazione e valorizzazione di alcuni tratti costieri della Toscana. Saranno inquadrati i fenomeni che causano l'erosione costiera al fine di avviare un percorso di riequilibrio del ciclo dei sedimenti nella misura maggiore possibile e di attuare soluzioni che tengano conto anche degli effetti dei cambiamenti climatici.

Post correlati

L’idrogeno energia green di domani, convegno Mise all’Accademia Navale di Livorno

di Nicolò Cecioni LIVORNO – “L’innovazione tecnologica e le ricerche messe in campo dal network Clypea. Il contributo dell’idrogeno per […]

Oristano, iniziati i lavori per il primo impianto di GNL in Sardegna

ORISTANO –Avanza il processo di metanizzazione della Sardegna, il Gas Naturale Liquefatto è sempre più una realtà. Sono iniziati nel […]

Napoli porto green, a breve l’elettrificazione in banchina per i traghetti Caremar

Firmato il protocollo d’Intesa tra l’Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale, Enel e Caremar per la realizzazione nel porto […]


Leggi articolo precedente:
Shipping, Forwarding & Logistics Meet Industry, a Milano 1/2 febbraio

MILANO - Rush finale verso la II° edizione di "Shipping, Forwarding&Logistics Meet Industry" il forum annuale dove si stringe una nuova alleanza...

Chiudi