Regione Toscana, gli interventi di contrasto all’erosione coste e di ripascimento spiagge

Le coste e le spiagge toscane nel cosrso del 2023 hanno subìto la violenza degli eventi metereologici che sono andati, in alcuni casi, ad aggravare situazioni già critiche. La Regione Toscana per contrastare fenomeni di erosione delle coste ha annunciato interventi di messa in sicurezza, soprattutto nella zona di Marina di Pisa. Inoltre azioni di ripascimento delle spiagge attraverso l’assegnazione di 3 milioni di euro, fondi del bando regionale per le opere di manutenzione e rimodellamento stagionale delle spiagge toscane.

Contrasto all’erosione:

Tali interventi prevedono la messa in sicurezza delle coste per andare a rafforzare le barriere che contrastano le mareggiate e i moti ondosi sulle coste più fragili. In particolare una delle nostre priorità è la difesa dell’abitato di Marina di Pisa, gravemente colpito dalle mareggiate lo scorso novembre quando ben sette province su dieci sono state flagellate dal maltempo e dalle alluvioni”.

Nello specifico riguardo alla costa di Marina di Pisa il governatore regionale Giani ha annunciato «un intervento di 1.450.000 euro che, grazie a 15.000 tonnellate di pietre provenienti dalle cave di Campiglia, arricchirà i frangiflutti. Si tratta complessivamente di sei viaggi via nave e oggi siamo a metà dell’opera, visto che ne sono stati fatti già tre. Per il governo regionale» – ha concluso -« la sicurezza delle coste e il contrasto all’erosione resta quindi una priorità sulla quale abbiamo già investito complessivamente 3.000.000 di euro».

Ripascimento spiagge

Relativamente al ripascimento delle spiagge la Regione ha fatto sapere di avere assegnato i 3 milioni di euro del bando regionale per opere di manutenzione e rimodellamento stagionale delle spiagge toscane.
In tutto sono 21 i progetti che saranno finanziati grazie a questi fondi, interventi utili sia per riqualificare le spiagge in vista dell’inizio della stagione balneare che per il contrasto all’erosione costiera.

La graduatoria dei soggetti assegnatari è stata approvata dalla Giunta regionale toscana nella sua ultima seduta, su proposta dell’assessora regionale all’ambiente Monia Monni. Tra i Comuni che hanno visto finanziati i loro progetti ci sono Castiglione della Pescaia, Capalbio, Cecina, Follonica, Marciana, Massa, Pisa, Portoferraio, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Scarlino e Vecchiano. A seguire l’elenco completo degli interventi finanziati.

“La Regione è a fianco dei Comuni per contrastare il fenomeno dell’erosione costiera – ha detto il presidente della Toscana Eugenio Giani – negli anni scorsi abbiamo definito un Master Plan degli interventi necessari per frenare l’erosione e proteggere le nostre coste. Il Master Plan prevede opere per un valore complessivo di 125 milioni, ma anche interventi come i ripascimenti stagionali fanno parte del contrasto all’erosione, oltre a sostenere anche l’aspetto dell’accoglienza turistica, fondamentale per l’economia della costa”.

LEGGI TUTTO
CCIAA Maremma e Tirreno, concorso per 3 assunzioni sedi Livorno e Grosseto

Nel novembre scorso le coste e le spiagge toscane hanno subito la violenza degli eventi metereologici che ne ha aggravato una situazione di erosione già critica, evidenziata dall’ultimo monitoraggio delle coste su scala regionale, che considera il periodo 2005-2020.

Un rapporto che messo in evidenza il generale deficit sedimentario lungo tutto il litorale, con maggiori criticità nei pressi delle foci dei grandi corsi d’acqua, e per la Regione è essenziale aumentare la resilienza del territorio rispetto a questo fenomeno, soprattutto ora che i cambiamenti climatici in corso lo stanno accentuando. Il bando che si è appena chiuso, così come quello attualmente in corso da 8 milioni di euro, vanno a sostenere i progetti individuati come prioritari dalle varie amministrazioni comunali costiere, sia in vista della futura stagione balneare, sia a tutela e difesa del nostro ecosistema”.

I progetti finanziati

• Castiglione della Pescaia: riprofilatura straordinaria di tratti di spiaggia Rocchette Punta Capezzolo, 350.000 euro di finanziamento regionale;
• Capalbio: riprofilatura della spiaggia in località Macchiatonda e Torba, 100.000 euro di finanziamento regionale, 10.000 di cofinanziamento comunale per un importo totale di 110.000 euro;
• Cecina: manutenzione e ripristino dell’arenile in località le Gorette, 149.039 euro di finanziamento regionale e 5.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 154.039 euro;
• Follonica, due interventi: manutenzione della barriera antistante il Bagno Oasi e dei pennelli antistanti il Villaggio The Sense, 250.000 euro di finanziamento regionale e 30.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 280.000; e manutenzione dell’arenile di Follonica, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 15.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 115.000 euro;
• Marciana, due interventi: riprofilatura della spiaggia di Sant’Andrea, 72.000 euro di finanziamento regionale e 75.400 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 147.400 euro; e ricarica da terra delle spiagge di Pomonte e Chiessi, con 97.500 euro di finanziamento regionale e 101.580 euro di cofinanziamento comunale per un importo totale di 101.580 euro;
• Massa: riprofilatura della spiaggia di Marina di Massa, con 699.228 euro di finanziamento regionale;
• Pisa, tre interventi: riprofilatura delle spiagge di ghiaia in località Marina di Pisa-celle da 4 a 7, con 30.000 euro di finanziamento regionale e 35.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 65.000 euro; manutenzione straordinaria delle scogliere emerse a protezione dell’abitato di Marina di Pisa tra Piazza Sardegna ed il bagno Foresta, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 110.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 210.000 euro; infine riprofilatura della spiaggia con sedimenti marini nella zona delimitata dalla cella soffolta “Milano”, tra Marina di Pisa e Tirrenia, con 100.000 euro di finanziamento regionale e 125.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 225.000 euro.
• Portoferraio, riprofilatura arenili a Biodola e Scaglieri, con 205.000 euro di finanziamento regionale e 120.763 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 325.763 euro;
• Rosignano Marittimo, due interventi: riprofilatura degli arenili tra Vada e la Mazzanta, con 125.000 euro di finanziamento regionale e 125.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 250.000 euro; e riprofilatura dell’arenile della baia del Quercetano, con 140.000 euro di finanziamento regionale e 140.000 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 280.000 euro;
• San Vincenzo, cinque interventi: riprofilatura arenili tra il Fosso Renaione e il Fosso delle Prigioni, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra il Porto Turistico e il Fosso delle Rozze, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra il Fosso delle Rozze e il limite amministrativo nord, con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro; riprofilatura arenili tra Via Abruzzo e Via Tridentina con 49.630 euro di finanziamento regionale e 66.870 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 116.500 euro ; infine riprofilatura arenili tra il Fosso Botro ai Marmi e Riva degli Etruschi con 49.827 euro di finanziamento regionale e 69.672 euro di cofinanziamento comunale, per un importo totale di 119.500 euro;
• Scarlino, ripristino del litorale, con 200.000 euro di finanziamento regionale;
• Vecchiano, intervento di riprofilatura della spiaggia di Marina di Vecchiano, con 61.000 euro di finanziamento regionale.

LEGGI TUTTO
Federagenti, Duci: Allarme Bocche di Bonifacio - Acciaro, obbligo misure preventive, pilotaggio a bordo

Un altro bando per interventi di contrasto all’erosione costiera, dal valore di 8 milioni di euro, è attualmente aperto ed è rivolto agli enti locali costieri interessati a interventi per il recupero, il riequilibrio e la tutela della fascia costiera e alla mitigazione del rischio idraulico idrogeologico. E’ stato aperto lo scorso 22 febbraio e si chiuderà il 21 maggio 2024.
Il testo è consultabile sul sito regionale:
https://www.regione.toscana.it/-/contributi-per-interventi-di-recupero-riequilibrio-e-tutela-della-fascia-costiera

Le domande possono essere presentate sul portale di Sviluppo Toscana.
Le risorse per il recupero, il riequilibrio e la tutela della fascia costiera sono state messe a disposizione grazie al FESR 2021-27.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC