lorenziniterminal
grimaldi
Environment > Bocche di Bonifacio, nave si incaglia sugli scogli – Ennesimo incidente, necessario il pilotaggio marittimo

Bocche di Bonifacio, nave si incaglia sugli scogli - Ennesimo incidente, necessario il pilotaggio marittimo

SANTA TERESA -  Nuovo incidente alle Bocche di Bonifacio "Area Marina Particolarmente Sensibile”  - Stamani verso le 3 la nave Rhodanus, un cargo battente bandiera di Antigua Barbuda e lungo 86 metri, è andato ad incagliarsi negli scogli difronte alla spiaggia di Cala Longa, vicino a Bonifacio. La nave con a bordo un carico di 2.600 tonnellate d'acciaio e ferro era diretta a Port-Saint-Louis-du-Rhone. La stessa nave già in passato aveva avuto problemi analoghi nello sgtesso tratto di mare in  prossimità delle Bocche di Bonifacio.

Secondo la ricostruzioine dei fatti: la Guradia Costiera di Santa Teresa durante la notte aveva più volte avvisato il comandante della Rhodanus invitandolo a procedere con cautela in quel tratto di mare particolarmente pericoloso, ma gli avvertimenti evidentemente non sono valsi a niente, tant'è che di lì a poche ore la nave ha fatto naufragio andandosi ad incagliare lungo la costa.

Immediatamente sono intervenuti i soccorsi della gendarmeria marittima francese e della  Guardia costiera italian. Coordina le operazioni da parte italiana l'autorità marittima di Olbia, da dove è partito anche il mezzo per il disinquinamento del consorzio Castalia e da Olbia il rimorchiatore Koral.

Il sindaco della Maddalena, Luca Montella, ha denunciato la gravità dei fatti, l'ennesimo incidente che mette a rischio l'area marina dell'arcipelago individuata come "Particularly Sensitive Sea Area” : "A poco serve la sorveglianza via radar - ha detto Montella - se non ci si decide una volta per tutte a rendere obbligatorio anche il pilotaggio marittimo. Carrette del mare, cargo vari e oltre 3.000 navi all'anno mettono a rischio il patrimonio dell'umanità rappresentato da questi arcipelaghi".

Post correlati

8 giugno, giornata per la pulizia dei fondali – Parte l’operazione “Spazzamare”

Si chiama “Operazione Spazzamare” – partirà lunedì 8 giugno – si tratta della più importante giornata di pulizia dei fondali […]

Assocostieri, istanze su revisione sussidi a fonti fossili e carburanti alternativi

Roma – Assocostieri, l’Associazione nazionale della logistica energetica, in audizione con la segreteria tecnica del ministro dell’Ambiente per rappresentare le […]

Gli armatori europei promotori di energia pulita nel mondo

BRUXELLES – La Giornata marittima europea, celebrata il 20 maggio, è stata un’occasione per evidenziare le attività legate al mare […]


Leggi articolo precedente:
Hapag Lloyd, Jansen: Puntiamo su Genova per crescere nel Mediterraneo – Inaugurata la sede centrale Sud Europa

GENOVA - Il Gruppo armatoriale tedesco Hapag-Lloyd, quinto player mondiale nel settore container, è sbarcato ieri a Genova con l'apertura...

Chiudi