Il terminale FSRU Toscana è giunto a Marsiglia per ultimare la manutenzione

FSRU Toscana

LIVORNO – Il terminale galleggiante di rigassificazione FSRU Toscana di OLT Offshore LNG Toscana, trainato da tre rimorchiatori, è giunto nel porto di Marsiglia presso i cantieri San Giorgio del Porto SpA, dove rimarrà fino a metà settembre per il completamento della seconda parte degli interventi di manutenzione straordinaria. Lo ha annunciato la società OLT Offshore LNG Toscana in una nota. Successivamente il terminale verrà riconnesso nel suo sito ormeggiato a circa 22 chilometri al largo delle coste tra Livorno e Pisa per riprendere le normali operazioni di rigassificazione entro la fine di ottobre 2024.

Il Terminale era stato trasferito nell’aprile scorso a Genova per effettuare la prima parte degli interventi di manutenzione straordinaria, lavori che sono stati conclusi “con successo e nei tempi previsti” ha dspiegato la società –  presso la  genovese San Giorgio del Porto aggiudicataria della procedura di gara dei lavori di manutenzione “per la sostituzione del cuscinetto del sistema di ancoraggio, sistema progettato e realizzato al fine di garantire la rotazione del terminale attorno alla torretta geostazionaria permanentemente ancorata al fondale marino”.

OLT Offshore LNG Toscana, società controllata da Snam e Igneo Infrastructure Partners, detiene la proprietà e la gestione commerciale del terminale connesso alla rete nazionale attraverso un gasdotto di 36,5 km realizzato e gestito da Snam, di cui: 29,5 km circa in mare, 5 km nel Canale Scolmatore e i restanti 2 km sulla terraferma. Il Terminale ha una capacità di rigassificazione massima autorizzata pari a 5 miliardi di Sm3 annui.

Leggi – FOTO – Il terminale FSRU Toscana entra a Genova con i rimorchiatori di supporto Offshore (AHT)

LEGGI TUTTO
Edison, cerimonia di battesimo della nave metaniera "Ravenna Knutsen"

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC