Costa Crociere: Ripartire con una formula tutta nazionale, itinerari e passeggeri

Costa Smeralda

Roma – Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere in Parlamento ha illustrato come la compagnia crocieristica potrebbe affrontare l’attuale Fase 2. Una richiesta, quella del manager della compagnia nazionale, per l’ottenimento di un’autorizzazione temporanea per tornare ad effettuare crociere.

L’unica compagnia crocieristica italiana, pertanto,  ha rivolto richiesta di un’esenzione temporanea rispetto al decreto,  con cui il 19 marzo scorso, si sospendevano i servizi crocieristici per le navi passeggeri italiane e si bloccava l’arrivo nei porti italiani delle navi da crociera battenti bandiera straniera. Decreto firmato dai ministri: delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli e della Salute Roberto Speranza.

Riguardo alla possibilità di tornare ad operare in via temporanea, Palomba ha profilato una nuova formula di crociere, tutte italiane a partire dagli itinerari, nessuno scalo estero ma anche nessun passeggero straniero a bordo. Programmando poi una lenta e progressiva riapertura verso i paesi confinanti.

LEGGI TUTTO
Grimaldi Lines alla Borsa Mediterranea del Turismo con i collegamenti su Sardegna e Sicilia

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC