lorenziniterminal
grimaldi
Yachting > Seatec Compotec 2020 – RINA: Ambiente, digitalizzazione e innovazioni tecnologiche

Seatec Compotec 2020 - RINA: Ambiente, digitalizzazione e innovazioni tecnologiche

CARRARA - Ai nastri di partenza Seatec e Compotec 2020 - dal 5 al 7 febbraio a Carrara - i due eventi fieristici organizzati e promossi da IMM CarraraFiere, dedicati a SEATEC: tecnologia, componentistica, design e subfornitura applicate alla nautica da diporto e COMPOTEC: Hi-tech Composites Solutions. Eventi unici nel loro settore unico  in Italia e nel sud Europa.

Incontro tra domanda e offerta, B2B, tra le aziende italiane della componentistica e dei compositi e i buyer internazionali selezionati in collaborazione con ICE Agenzia, per la sua 18^ edizione Seatec amplia la partecipazione ai cantieri nautici italiani offrendo loro uno spazio dedicato, la Shipyard Lounge, dove gli uffici acquisti e gli uffici tecnici dei colossi della cantieristica potranno incontrare in un momento riservato e di confronto diretto le figure commerciali e i tecnici delle aziende della componentistica espositrici a Seatec. All’iniziativa aderiscono: Benetti Yachts, Cantieri del Pardo, Cantiere Navale Franchini, CCN Cerri Cantiere Navale, Gruppo Ferretti, Lloyd Werft Bremerhaven GmbH, The Italian Sea Group, NCA Refit, Rosetti Superyachts, Rossinavi, Rossini, Sanlorenzo, Seven Stars Marina &Shipyard, T.Mariotti.

Venerdì 7 febbraio i cantieri riuniti nella Shipyard Lounge saranno inoltre impegnati con le proprie Human Resources nel Seatec Career Day: una giornata dedicata all’incontro con nuove forze lavoro costituite da tecnici, designer e ingegneri neo diplomati e laureati alla ricerca di sbocchi ed opportunità professionali che nel contesto del Salone potranno avere un’occasione di colloquio diretto con i player della cantieristica nautica.

Il programma dei convegni proposto da Seatec e Compotec 2020 - Due convegni che costituiranno un’opportunità di rilascio di Crediti Formativi Professionali (CFP) per ingegneri, in collaborazione con il CNI, Consiglio Nazionale degli Ingegneri e con l’Ordine degli Architetti della Provincia di Massa - Carrara.

Giovedì 6 febbraio, nel quadro delle tematiche relative a Compotec il professor Angelo Di Tommaso dell’Università di Bologna terrà il seminario di AICO (Associazione Italiana Costruttori) dal titolo “Compositi e Tecnologie Correlate nella Ingegneria Civile e Architettura”, che farà il punto su Sicurezza delle Infrastrutture, Protezione dei Beni Architettonici, Rigenerazione Urbana, Sicurezza Scuole, Antisismica nelle Strutture Produttive utilizzando i materiali compositi e i pultrusi, con interventi dello stesso professor Di Tommaso e di professori dello IUAV, la facoltà di architettura di Venezia, portando l’attenzione sull’impiego dei materiali compositi in edilizia. La partecipazione al convegno è valevole di 7 CFP per gli ingegneri e ben 8 CFP per gli architetti.

Nel quadro delle tematiche pertinenti a Seatec, venerdì 7 febbraio il Registro Italiano Navale - Rina terrà il convegno intitolato “Overview su tematiche inerenti l’ambiente, la digitalizzazione e le innovazioni tecnologiche. Workshop sulle normative nazionali ambientali: ShipRecycling, Propulsioni ibride, IMO Tier III, Polar”, alla cui partecipazione è associata l’erogazione di 3 CFP per gli ingegneri e 4 CFP per gli architetti.

Post correlati

Perini navi, crisi finanziaria – La Regione Toscana segue la situazione

La Regione Toscana, insieme al Comune di Viareggio, segue con attenzione la crisi finanziaria di Perini Navi a seguito della […]

Cagliari, Porto Canale – Cittadella della nautica a gara il 2° lotto, oltre 27milioni il valore

CAGLIARI – E’ andato a gara il secondo lotto del distretto della cantieristica nell’avamporto Est del Porto Canale di Cagliari. […]

Nautica- Confindustria Li-Ms: Fase 2, positiva riapertura dei porti turistici

La Regione Toscana con ordinanza riapre i porti turistici ai proprietari delle imbarcazioni per consentire la verifica dello stato di […]


Leggi articolo precedente:
Nave Hapag Lloyd
Hapag-Lloyd, sperimenta biocarburanti navali a ridotto impatto ambientale

Il gruppo armatoriale tedesco, Hapag-Lloyd, riduce le emissioni di CO2 con i biocarburanti navali. ROTTERDAM - Bunkeraggio di biocarburanti per...

Chiudi