lorenziniterminal
grimaldi
Yachting > Perini navi, crisi finanziaria – La Regione Toscana segue la situazione

Perini navi, crisi finanziaria - La Regione Toscana segue la situazione

La Regione Toscana, insieme al Comune di Viareggio, segue con attenzione la crisi finanziaria di Perini Navi a seguito della richiesta di ristrutturazione del debito presentata presso il Tribunale di Lucca e della cassa integrazione straordinaria attivata per i lavoratoricantiere viareggino, che oggi ha come azionista di riferimento la Fenix srl, della famiglia Tabacchi, conosciuti nel mondo imprenditoriale per il loro business nel settore degli occhiali.Lo fa sapere in una nota la regione Toscana.

L’operazione starebbe per avvenire a seguito dello stato di crisi conclamato dello storico cantiere toscano, per il salvataggio del quale, secondo quanto riporta il quotidiano di Class Editori, verrà appunto richiesta oggi l’attivazione del 182-bis, ovvero l'omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti concordato e stipulato con i creditori. A seguire, dovrebbe essere creata una newco partecipata al 70% da Sanlorenzo SpA di patron Massimo Perotti, che finanzierebbe l’operazione con 30 milioni di euro, e per il 30 dalla famiglia Tabacchi, il cui contributo sarebbe di altri 10 milioni di euro.
Sulla vicenda la Regione è informata attraverso relazioni sindacali e vari contatti, infatti nelle scorse settimana rappresentanti delle istituzioni regionali e locali hanno incontrato sia interlocutori sindacali, sia alcuni investitori interessati a rilevare l'azienda per rilanciarne l'attività produttiva.

Questa settimana sarà decisiva per l'esito di alcune proposte di acquisto formulate alla attuale proprietà e, pertanto - al fine di non correre il rischio di compromettere l'esito di tali trattative - si raccomanda a tutti i soggetti esterni la massima serietà evitando interferenze e strumentalizzazioni di qualsiasi natura, a tutela dell'occupazione e dell'indotto.
La Regione Toscana contatterà anche la proprietà attuale per ulteriori informazioni sugli sviluppi a breve e per procedere ad un confronto anche in sede istituzionale.

Post correlati

La Guardia Costiera di Genova ferma lo yacht “Friendship” per violazioni della sicurezza

GENOVA – Ancora una nave fermata – e siamo a quattro dall’inizio dell’anno – dalla Guardia costiera di Genova nel […]

Blue Economy, accordo Navigo e Distretto Ligure Tecnologie Marine

Balducci, presidente NAVIGO: “Unendo know-how e impegno lavoreremo a favore di un unico grande distretto della nautica che va da […]

La Germania sequestra il primo megayacht di un oligarca russo

Sequestrato il primo megayacht di proprietà di un oligarca russo, si tratta di Alisher Usmanov, uno dei 26 soci del […]


Leggi articolo precedente:
Mario Mattioli
Mattioli: Bene, il Dl agosto – Urgenti interventi strutturali per il settore marittimo

ROMA - Grande soddisfazione dichiarata da Confitarma per l'inserimento nel Decreto agosto delle misure che riconoscono un concreto sostegno alle...

Chiudi