Genova e Venezia si alleano per valorizzare la nautica nazionale

Genova e Venezia si alleano per la promozione della nautica. Una collaborazione suggellata nell’ambito del Salone Nautico di Genova che mira a promuovere il ruolo internazionale delle due città nell’ambito del comparto nautico.

Così il sindaco di Genova Marco Bucci e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro hanno firmato un accordo per la realizzazione di progetti congiunti, a partire dall’alleanza fra i due saloni nautici, che vada a rafforzare i due eventi fieristici nazionali nei confronti della competizione dei boat show esteri.

Un accordo che è una vera e propria sfida alla concorrenza straniera, in un comparto, quello nautico, in cui l’Italia occupa una posizione di leadership a livello internazionale E pertanto  insieme i due Saloni, Genova e Venezia, “possono sostituire quelli di Cannes e di Montecarlo” è la sfida lanciata.

Genova e Venezia si uniscono per la valorizzazione di un settore che cresce oltre il 20%, che ancora troppo poco fa da volano a una economia diffusa come quella dei porti e delle fiere che molto spesso regaliamo a Paesi stranieri” ha dichiarato il governatore  ligure Giovanni Toti.

“L’Italia detiene il 60% del mercato mondiale, tante barche che produciamo in Italia sono vendute a Dusseldorf, Cannes, nel salone boutique di Montecarlo: crediamo che mettere insieme il grande salone generalista di Genova, concorrenza unica Francoforte, e il salone di Venezia che può sostituire quelli di Cannes e di Montecarlo, crei un asse in grado di supportare e tenere qui non solo la produzione ma anche la vendita” – “Oggi firmiamo il trattato di pace dopo la guerra con la Repubblica di Venezia” ha detto il sindaco Bucci. “Siamo i numeri uno nella nautica, lo dimostrano i numeri, ma vogliamo essere i numeri uno anche nei saloni, vogliamo fare sì che tutta Europa e magari tutto il mondo riescano a capire che i saloni belli come li facciamo noi non li fa nessuno”.

LEGGI TUTTO
Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018

Brugnaro rimarca l’importanza di  costruire una rete di servizi per la nautica che coinvolga tutta l’Italia. “Questo accordo riguarda molto il Sud – ha sottolineato  – “per collegare Venezia e Genova col mare bisogna passare dal Sud e gli investimenti sulla nautica e sul porto nonché gli sgravi fiscali che servono ad avvantaggiare chi poi la barca la usa e la compra devono andare proprio lì, perché è lì che c’è l’unione fra le nostre due città e forse attraverso il mare riusciamo a costruire finalmente l’unità d’Italia”.

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

 

Blue Forum

MSC