Dispiega le vele la “Settimana Velica Internazionale, Accademia Navale – Città di Livorno”

Torna a Livorno dal 23 al 1 maggio - la Settimana Velica Internazionale VI° edizione - La manifestazione della durata di dieci giorni che non è solo vela e sport, ma anche cultura e intrattenimento. 26 nazioni coinvolte,
SVI 2023

LIVORNO – Anche quest’anno è pronta a dispiegare le vele la “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale – Città di Livorno” 2023 giunta alla sua sesta edizione.

La manifestazione è stata presentata durrante la conferenza stampa svolta in Accademia Navale, presieduta dal comandante dell’Accademia, contrammiraglio Lorenzano Di Renzo, a cui hanno partecipato il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, il presidente del Comitato dei circoli velici livornesi, Andrea Mazzoni. Il comandante Curzio Pacifici e il capo ufficio regate dell’Accademia Navale comandante Alessandro Bausone, per le attività di regate.

SVI 2023

 

“Il nostro impegno è di rafforzare, di anno in anno, quella che si può definire una naturale collaborazione tra chi ama il mare e chi lo ha scelto come professione per la vita” – ha sottolineato l’ammiraglio Di Renzo nell’intervento di apertura – “l’obiettivo di far crescere nel tempo questa manifestazione: l’Accademia Navale, i Circoli nautici livornesi e la vocazione marittima della città di Livorno sono tre elementi di forza che fanno presagire un grande futuro per la Settimana Velica Internazionale”.

Perchè a Livorno? ha spiegato l’ammiraglio Di Renzo: “in questi territori si trovano in abbondanza le condizioni ottimali per organizzare una manifestazione interamente dedicata all’arte della navigazione a vela” – elencandone quindi le condizioni – “il mare, il vento, ma soprattutto la grande e radicata tradizione della navigazione a vela”. Una ricchezza importante di cui sentiamo la responsabilità e di metterla a frutto”.

Il sindaco Salvetti ha sottolineato: “La Settimana Velica è un evento importante per Livorno, in grado di catalizzare le energie del territorio e di donare un contatto intimo con il mare”.
La nostra è una città profondamente legata al mare, legame percepito anche dall’esterno, questo è una forza dal punto di vista culturale ed economico per Livorno. E’ un brand su cui noi dobbiamo fare più che una scommessa e spingere, come lo sta facendo in maniera intelligente l’Accademia Navale, ma anche l’Amministrazione Comunale attraverso la Fondazione LEM, i circoli velici insieme a tutte le altre componenti cittadine che partecipano all’ampio programma.

LEGGI TUTTO
Via formale al Marina di Livorno, il nuovo porto turistico da 600 posti barca 

Secondo il presidente Mazzoni: “Questo evento si caratterizza per la varietà delle classi interessate, che spaziano dal Wing Foil fino alle barche d’altura, coinvolgendo tutte le categorie, dal settore giovanile fino alle vele d’epoca, nonché i diversamente abili”.

Il prof. Gian Luca Conti, presidente dello Yacht Club Livorno ha dichiarato: “Per lo Yacht Club di Livorno è un onore organizzare la Regata dell’Accademia Navale. La regata sta crescendo, ed è importante cercare di trasformare il Club in una casa per tutti gli equipaggi che sono già arrivati dalla scorsa domenica”.

I numeri

I numeri e la geografia della manifestazione sono stati illustrati dal comandante Bausone: 600 regatanti attesi, 300 barche, 10 circoli velici, 10 giorni di regate – Supportati da 10 istituzionie partner, 10 associazioni sanitarie, 10 comandi di forze armate, 11 sponsor. 25 nazioni estere, 26 in tutto compresa l’Italia, numero record rispetto al 2019. La peculiarità dell’evento è quella di coinvolgere tutte le tipologie di barche da quelle di altura a quelle d’epoca, tante classi di regata dal laser al foile, al classico j24 e molte altre. Con il coinvolgimento del territorio dal Calambrone a Castiglioncello.

 

SVI 2023

 

“Una manifestazione della durata di dieci giorni” – ha concluso il comandante Pacificici – “che non è solo vela e sport, ma anche cultura, intrattenimento”. Nel villaggio sportivo, per esempio, il simulatore di plancia di una nave militare che attraverso le più avanzate tecnologie di simulazione potrà virtualmente guidare il pubblico sul mare della navigazione virtuale.

Il calendario di attività
Un denso calendario di attività che vedrà confrontarsi ben 12 diverse classi di regata (Tridente 16, Optimist, ILCA, Flying Junior, Hansa 303, 2.4 mR, Martin 16, J24, Vele d’Epoca, Wing Foil, Flying Dutchman, Altura) che comprendono dalle regate giovanili a livello nazionale fino alle regate d’altura, coinvolgendo altresì le classi paraolimpiche e le vele d’epoca. Tra le novità di quest’anno, il campionato regionale studentesco su Tridente 16 e la nazionale di Wing Foil.

LEGGI TUTTO
Livorno, Il rapporto tra citta e porto nella visione euro mediterranea del "Nodo avanzato"/INTERVISTA

Le barche d’altura si sfideranno nella Regata dell’Accademia Navale – RAN 630, organizzata in collaborazione con lo Yacht Club di Livorno e inserita dallo scorso anno nel campionato italiano offshore con il massimo coefficiente. Si tratta di una prova marinaresca impegnativa, 630 miglia su un percorso vincolato solo dalle scelte tattiche in funzione delle condizioni meteo, con partenza domenica 23 aprile di fronte all’Accademia Navale e passaggi alle boe di Porto Cervo e Capri. Alla tradizionale Naval Academies Regatta (NAR), inoltre, parteciperanno i cadetti di ben 25 Accademie provenienti da 4 continenti.

Il Villaggio Sportivo
Dopo il successo dello scorso anno, sarà allestito a cura del Comune, per il tramite della Fondazione LEM – Livorno Euro Mediterranea, il “Villaggio Sportivo” sull’iconica Terrazza Mascagni. In programma eventi socio-culturali e attività ludico-ricreative per la cittadinanza e i ragazzi delle scuole: presentazione di libri, lezioni di nodi, riconoscimento delle principali stelle e costellazioni e attività interattive con l’Acquario di Livorno.

Attenzione al sociale
Non mancherà l’attenzione al sociale sottolineata da:
La donazione alla ONLUS Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia da parte dei Circoli Velici in favore delle popolazioni sfollate a seguito del terremoto in Turchia e Siria;

La presenza con Nave Italia della Fondazione Tender to Nave Italia, che presenterà progetti di sensibilizzazione su disabilità e disagio sociale.

La Tavola rotonda “Responsabilità sociale e sport – Diritti, regole, e responsabilità nella stagione della riforma dello sport” promossa dall’Associazione Italiana Avvocati dello Sport (Toscana) – il 27 aprile alle ore 17,00 presso il Padiglione conferenze Terrazza Mascagni.

Infine, in collaborazione con il quotidiano “Il Tirreno”, la premiazione dei vincitori del concorso “Il mare, le vele” a cui partecipano gli studenti delle scuole toscane.

Tutte le notizie aggiornate relative all’evento sono disponibili sul sito web www.settimanavelicainternazionale.it

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC