Shipping > Traghetto russo con 127 passeggeri intrappolato nel ghiaccio del Mar del Giappone

Traghetto russo con 127 passeggeri intrappolato nel ghiaccio del Mar del Giappone

SAKHALIN- E’ rimasto bloccato nel ghiaccio al largo della costa del Giappone il traghetto, Igor Farkhutdinov, con a bordo 127 passeggeri e 42 container. Era partita il 5 febbraio dall'isola di Sakhalin nell'Oceano Pacifico settentrionale, un'isola della Russia rivendicata dal Giappone, ed era diretta al porto di Korsakov, tuttavia, una volta uscita dallo stretto di Kunashirsky, in prossimità della città giapponese di Mombetsu, la nave non ha più potuto procedere perchè intrappolata nella morsa gelata del mare ghiacciato con uno spessore di 1,5 metri. 
Secondo quanto dichiarato nelle ore scorse dalle autorità di Sakhalin, la nave non si troverebbe tuttavia in situazione di pericolo e i passeggeri e l'equipaggio starebbero tutti bene.
 
La nave una ice-class vessel di 4575 tonnellate di stazza lorda, battente bandiera russa, appartiene quindi a quelle categoria di navi costruite per viaggiare in situazioni climatiche a bassissime temperature, ma sicuramente non per dover affrontare un mare con una coltre di ghiaccio così spessa. 
"Ci aspettiamo che la situazione del ghiaccio migliori nelle prossime ore, anche grazie alla marea e al cambiamento dei venti che dovrebbero consentire alla nave di sfuggire al ghiaccio e arrivare a Korsakov.", ha dichiarato il General manager della compagnia armatoriale, Sergey Kondrashin. Inoltre la compagnia è in contatto con l'equipaggio e la nave ha abbastanza rifornimenti e carburante per poter affrontare una settimana senza toccare un porto.
Secondo quanto comunicato dalle autorità locali se la situazione non si risolvesse e si complicasse ulteriormente, interverrà una nave rompighiaccio per assistere la nave passeggeri.
 

Post correlati

Al nastro di partenza Naples Shipping Week, 24-29 settembre

NAPOLI – E’ pronta al via la manifestazione Naples Shipping Week – III edizione- che si svolge a Napoli dal 24 al 29 settembre, con […]

Confitarma: “Emergenza Genova e riflessi su logistica e compagnie armatoriali”

ROMA – Si è riunito il Consiglio di Confitarma, tra i primi punti presi in esame dall’assemblea degli armatori italiani: […]

Confitarma, Genova: Armatori disponibili con linee marittime per ridurre la congestione stradale

GENOVA – Il crollo del ponte sul Polcevera e il riflesso dei danni economici sulla città di Genova, con essa il […]


Leggi articolo precedente:
Fruit Logistica 2018: Ports of genoa maggior polo mediterraneo di import frutta fresca

BERLINO - “Quasi 500.000 tonnellate di frutta in pallet ed oltre 100.000 reefer container movimentati nel 2017: questi numeri fanno...

Chiudi