lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Operazione della Guardia di Finanza, 34 indagati sui subappalti Fincantieri

Operazione della Guardia di Finanza, 34 indagati sui subappalti Fincantieri

VENEZIAMaxi operazione disposta stamani dalla Procura della Repubblica di Venezia, condotta dalla Guardia di Finanza, che ha portato agli arresti domiciliari di un cittadino bengalese (con un sequestro preventivo di 200 mila euro) - 34 indagati e 80 perquisizioni in 10 città italiane di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Campania, Puglia e Sicilia.

L’indagine, al momento, vede coinvolte 19 imprese che operano nel settore della cantieristica navale subaffidatarie di lavori per conto di Fincantieri spa. Ad essere implicati sono anche 12 tra dirigenti e funzionari del Gruppo cantieristico.

Le accuse, a vario titolo, sono di sfruttamento della manodopera, reati di corruzione tra privati, dichiarazione fraudolenta ed emissione di fatture false. L’indagine ha raccolto indizi che ricondurrebbero ad un sistema di sfruttamento di lavoratori stranieri, soprattutto albanesi e bengalesi, dipendenti di imprese - gestite da connazionali – impegnate nella costruzione di navi da crociera presso lo stabilimento di Fincantieri a Marghera.

Il sistema si strutturava attraverso un metodo retributivo su paga globale, ovvero le buste paga riportavano i comprensi in base al contratto nazionale, ma in realtà i dipendenti ricevevano un importo inferiore, nel quale non venivano riconosciute alcune voci come le ferie retribuite e altri compensi aggiuntivi. Venendo infatti indicate delle voci stipendiali fittizie, ovvero un numero di ore lavorate inferiore a quelle realmente prestate, questo sistema garantiva la corrispondenza tra gli importi pagati e quelli indicati nelle buste paga.

Il Gruppo Fincantieri in una nota dichiara «la propria estraneità rispetto ai fatti cui le indagini si riferiscono» la società afferma che «sta assicurando piena collaborazione agli inquirenti e auspica che verrà dimostrata la completa estraneità dei propri dipendenti». In ogni caso «laddove invece le accuse venissero confermate» - Fincantieri annuncia nella nota che «adotterà immediati provvedimenti nei confronti di dipendenti che si fossero resi responsabili di condotte illecite, lesive dell'immagine della società. Fincantieri adotta, anche in quanto emittente quotato, gli standard più elevati di compliance operativa e normativa, e impronta costantemente la propria azione a principi etici e di massima trasparenza»

Post correlati

2M e THE Alliance, 75 blank sailing nel terzo trimestre – Le navi dirottate da Suez

LIVORNO – Sono al momento 75 i  blank sailing annunciati dai consorzi  2M e THE Alliances per il terzo trimestre […]

Sei su dieci tra i maggiori armatori globali chiedono gli aiuti di Stato

LIVORNO  – La questione degli aiuti di Stato negli ultimi mesi è tornta in cima all’agenda della politica e degli […]

Assarmatori, sostegno ai servizi di linea – No alle crociere di cabotaggio

ROMA – Un comunicato stampa di ASSARMATORI in cui l’associazione spiega la propria contrarietà  all’emendamento ispirato da Confitarma per permettere […]


Leggi articolo precedente:
Costa Firenze
Costa Cruises celebrates float out of “Costa Firenze” at Fincantieri shipyard in Marghera

Like her sister ship Costa Venezia, Costa Firenze is designed specifically for the Chinese market- After her delivery scheduled on...

Chiudi