lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Hapag-Lloyd, nel primo trimestre 2021 risultati finanziari record – Ricavi, 4,07 miliardi (+21,7%)

Spadoni

Hapag-Lloyd, nel primo trimestre 2021 risultati finanziari record - Ricavi, 4,07 miliardi (+21,7%)

Hapag-Lloyd ha annunciato i primi dati trimestrali del 2021, la compagnia nonostante abbia registrato un leggero calo dei volumi dei container trasportati, ha messo a segno un primo trimestre dell'anno molto solido con risultati finanziari da record, "la compagnia è riuscita a mantenere lo slancio della fine 2020" - scrive Hapag Lloyd - " Nonostante l'incertezza a causa della pandemia ancora in corso, l'economia globale è rimasta relativamente stabile. In molti paesi, in particolare nell'Estremo Oriente, la produzione economica ha addirittura superato i livelli pre-crisi.

LE SFIDE AFFRONTATE

"Sebbene abbiamo ottenuto ottimi risultati - commenta la compagnia tedesca - principalmente dovuta dall'elevata domanda di trasporti dall'Asia, abbiamo dovuto affrontare importanti sfide operative che ci hanno spinto al limite: porti congestionati, ritardi delle navi e colli di bottiglia infrastrutturali, soprattutto in Nord America. A complicare la situazione, l'aumento della domanda ha portato a una carenza di navi e contenitori, rendendo difficile per noi fornirvi l'affidabilità e la certezza della pianificazione".

RISULTATI FINANZIARI

Nel  primo trimestre del 2021 Hapag Lloyd  ha conseguito risultati finanziari  molto solidi. Il conto economico, eccetto i costi e oneri, presentano valori finanziari importanti, i migliori registrati in assoluto dalla compagnia. Così la produzione, i proventi e gli utili.

Ricavi record per un valore di 4,07 miliardi di euro,  +21,7% rispetto a 3,34 miliardi di euro del Q1 2020. - Rolf Habben, CEO di Hapag-Lloyd, ha dichiarato: - «Sulla scia di una ragguardevole domanda di trasporti containerizzati abbiamo beneficiato di noli più elevati, soprattutto nel mercato spot. A seguito di ciò abbiamo concluso il primo trimestre con un risultato finanziario molto positivo».

Diminuzione dei costi operativi pari a 2,27 miliardi di euro (-14,2%), tra cui 1,21 miliardi relativi alle spese per la movimentazione dei carichi (-3,5%), 447,1 milioni alle spese per la gestione della flotta (-6,8%), 321,8 milioni alle spese per l'acquisto del bunker (-45,8%) e 277,5 milioni alle spese relative ai container e al loro riposizionamento (-0,9%).

EBITDA pari a 1,58 miliardi di euro (+237,5%)  ed EBIT sono risultati 1,28 miliardi di euro (+699,1%). Il primo trimestre del 2021 ha pertanto registrato un utile netto di 1,20 miliardi di euro, con un incremento del +4.752,4% sullo stesso periodo dello scorso anno.

Il forte rialzo del valore dei noli ha direttamente influenzato  la forte crescita del volume di affari andando a compensare la leggera flessione del volume dei contenitori.
CONTAINER:
Nel primo trimestre del 2021 la compagnia ha trasportato un totale di 2,97 milioni di teu (-2,6%) e nel periodo il valore medio del nolo marittimo è risultato pari a 1.509 dollari/teu (+37,9%)

Post correlati

Salvatore d’Amico alla guida del gruppo Giovani Armatori di Confitarma

ROMA – Il nuovo presidente del gruppo Giovani Armatori di Confitarma è Salvatore d’Amico, eletto all’unanimità, per il triennio 2021-2023,  […]

Fincantieri si aggiudica un ordine dal ministero della Difesa dell’Indonesia

TRIESTE –  Siglato un accordo tra il gruppo Fincantieri  e il ministero della Difesa dell’Indonesia, in seguito al quale il […]

L’ANALISI/ Crisi del mercato del container: Ritardi di mesi e tariffe aggiornate al rialzo

Viaggio nel mercato del container, nuovo e usato – Le cause della crisi del post Covid: gigantismo navale, sviluppo del […]


Leggi articolo precedente:
Musolino d'Amico
AdSP Civitavecchia, il corso “Gestione logistica integrata e processi di spedizione” torna in presenza

Civitavecchia - Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, a sei mesi dall’inizio del Corso Tecnico Superiore “Gestione della logistica integrata...

Chiudi