lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Frodi carburanti da Assocostieri il “Vademecum alla Legalità”

Frodi carburanti da Assocostieri il "Vademecum alla Legalità"

ROMA - Legalità nel settore degli oli minerali questo il tema dell'incontro promosso da Assocostieri, l'associazione di riferimento per le aziende che operano nel settore della logistica energetica, con il patrocinio del ministero dello Sviluppo Economico e svolto ieri a Roma presso la sede della Civiltà Cattolica.  L'iniziativa fa parte del programma dei nuovi Forum promossa da Assocostieri.

Il problema dell’illegalità nel settore dei carburanti negli ultimi anni si è diffuso sempre di più in tutti i livelli della filiera commerciale, dall’approvvigionamento alla distribuzione. L'iniziativa ha visto il confronto fra gli associati, gli operatori del settore ed i rappresentanti delle istituzioni di riferimento. E' stato inoltre presentato il vademecum delle proposte per contrastare le frodi nel settore degli oli minerali.

Hanno preso parte al tavolo di confronto: Elena Lorenzini ministero dello Sviluppo Economico; Giorgio Bartoletti, Guardia di Finanza; Marco Demurtas, Agenzia delle Entrate; Walter De Santis, già direttore centrale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; Pietro Orsini, ministero dell’Economia e delle Finanze; Francesco Spaziante, Agenzia delle Entrate; Alessandro Bonci, Agenzia delle Dogane; Dario Soria, direttore generale Assocostieri; Andrea Fortin, Vega Carburanti, Claudio Laurora, SO.DE.CO.; Diamante Menale, Energas; Alessandro Proietti,   Assoindipendenti; Michele Tizzano, Abruzzo Costiero e Leone Vanin, San Marco Petroli.

Marika Venturi, presidente ASSOCOSTIERI,  è intervenuta a sottolineare come “il fenomeno delle frodi ha assunto proporzioni preoccupanti"- "che le norme introdotte negli ultimi anni" - "non sono state in grado di arginare. Con l’obiettivo di sostenere chi la legalità la difende con il proprio lavoro quotidiano abbiamo elaborato il “Vademecum per la Legalità” che contiene un’analisi dello stato dell’arte ed una sintesi delle principali proposte Assocostieri sul tema”.

Il dibattito è proseguito poi sui temi del Vademecum illustrato dal direttore generale di Assocostieri, Dario Soria che ha tenuto a evidenziare come “‘Le vie della legalità’ intenda "rappresentare un contributo affinché si possa velocemente andare nella direzione di un mercato che si caratterizzi per una leale competizione e per il rispetto delle giuste regole, come unica condizione di prosperità ed esistenza dell’intero settore. Per questo la certezza delle norme antifrode, sulle quali ancora si attende la circolare di chiarimento, e l’interlocuzione con il settore rappresentato in ASSOCOSTIERI, assumono decisivo rilievo per norme mirate che non penalizzino ma favoriscano la competitività degli operatori nazionali onesti”.

Questi i temi toccati nel Vademecum:
- Cessione dei prodotti durante la loro giacenza nei depositi – Transfer stock
- Pronto recupero del credito IVA
- Conto a scalare per la garanzia
- Responsabilità solidale del gestore del deposito
- Neutralità del deposito IVA
- Esenzione del titolare del deposito fiscale per il pagamento dell’IVA

Post correlati

Genoa Shipping Week: Business & Networking, Cultura e Divulgazione, Sport

Il porto di Genova spalancherà le sue porte in occasione della Shipping Week (24 – 30 giugno) e diventerà per […]

Genoa Shipping Week, un bastimento carico di eventi

GENOVA – Un bastimento carico di…Eventi. La manifestazione “Genoa Shipping Week” dal 24 giugno il porto di Genova spalancherà le […]

Confitarma, Mattioli al Cluster marittimo: Poca compattezza

Portonovo (Ancona) –  “Il cluster marittimo italiano non è ancora riuscito ad esprimere una effettiva compattezza di intenti: ogni componente […]