lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > D’Agostino: I porti del Sud riprendano la centralità nel Mediterraneo

D'Agostino: I porti del Sud riprendano la centralità nel Mediterraneo

Il presidente di Assoporti,  Zeno D'Agostino, interviene al convegno di ALIS a Napoli sul rilancio del Mezzogiorno:- INTERVISTA (VIDEO)

NAPOLI - . I porti sono un elemento fondamentale della catena logistica per lo sviluppo competitivo dell'economia del Mezzogiorno, e del resto d'Italia. Questo è il concetto da cui parte l'intervento di Zeno D'Agostino, presidente di Assoporti, a Napoli al convegno di ALIS, l'associazione della logistica sostenibile guidata da Guido Grimaldi.

D'Agostino, a margine dell'iniziativa, spiega: "Il mio intervento parte dall'analisi di come il Sud Italia sviluppa attraverso i porti, una logistica sostenibile, in cui è necessario che ci sia una reale integrazione di filiera, è anche il messaggio che viene da questa associazione. Siamo infatti alla presenza di una filiera che parte dalla manifattura ed arriva fino all'amatoria".

"C'è un ruolo del Sud Italia nel Mediterraneo che negli ultimi anni si è perso, anche come dibattito tecnico a livello europeo. La scorsa settimana ero a a Bruxelles e ho notato come non si parli più di Mediterraneo nell'ottica di traffici  infra mediterranei. Questo è una grossa lacuna, perché una decina di anni fa il tema batteva molto sull'integrazione tra l'Europa settentrionale e quella meridionale. Chiaramente in mezzo ci sono state le rivoluzioni, la primavera araba e tante altre cose. Oggi  questo dibattito va ripreso e il Sud italiano ha un ruolo da protagonista.".

Il tema della centralità dei porti nella filiera logistica e, quindi anche in seno ad ALIS, è stato sottolineato durante il convegno da Manuel Grimaldi, "ispiratore" dell'associazione come egli stesso si definisce"Qualcuno contrastava l'ingresso dei porti in ALIS., ma ne devono far parte perché sono anelli fondamentali della catena logistica, nel rapporto con la stazione ferroviaria e con il collegamento dell'ultimo chilometro ferroviario".

Lucia Nappi

Post correlati

Santi (Federagenti): “Il turismo crocieristico é il piú sano per i territori”

Il ruolo dell’agente e raccomandatario marittimo, nell’attuale fase di pandemia. Quali servizi verranno maggiormente richiesti, ovvero quale il valore aggiunto […]

Cambio equipaggi, lo shipping globale chiede a Jeff Bezos una posizione

BRUXELLES – Cambio equipaggi, ancora 400 mila marittimi bloccati in mare – Le quattro organizzazioni globali dell’industria dello shipping internazionale […]

Assemblea Assarmatori, Messina al governo: “PNRR, fare presto e bene”

“Fare presto e fare bene” è l’invito rivolto al governo dal presidente di Assarmatori Stefano Messina riguardo “la stesura definitiva […]


Leggi articolo precedente:
DHL-Nobis: “Il Mezzogiorno è competitivo nel mercato internazionale”

Al convegno di ALIS a Napoli sul rilancio del Mezzogiorno: Intervista ad Alberto Nobis, amministratore delegato di DHL express Italia - ...

Chiudi