lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > Cambio equipaggi, lo shipping globale chiede a Jeff Bezos una posizione

Cambio equipaggi, lo shipping globale chiede a Jeff Bezos una posizione

BRUXELLES - Cambio equipaggi, ancora 400 mila marittimi bloccati in mare - Le quattro organizzazioni globali dell'industria dello shipping internazionale scrivono a Jeff Bezos, CEO di Amazon chiedendogli di usare la sua influenza e il suo profilo di imprenditore leader nel mondo per le vendite al dettaglio che fa affidamento sullo shipping globale, per prendere posizione a favore dei 400 mila marittimi bloccati in mare.

La decisione è emersa durante l'incontro virtuale tra i leader dei principali organismi di navigazione  nato per discutere le questioni più urgenti che il settore per il 2021. 
Presenti all'incontr: Sadan Kaptanoglu Presidente BIMCO; Dimitris J. Fafalios Presidente INTERCARGO; Esben Poulsson, presidente ICS; e Paolo D'Amico, presidente di INTERTANKO che hanno ribadito che l'industria è pienamente impegnata a trovare soluzioni ai cambiamenti dell'equipaggio e alle crisi climatiche

Innanzitutto, è stata ribadita la continua mancanza di riconoscimento internazionale per i marittimi come "lavoratori chiave". Ciò, nonostante il 90% del commercio globale dipenda dal trasporto marittimo.

Per questo, le quattro organizzazioni scrivendo al CEO di Amazon,  Jeff Bezos, a cui hanno chiesto di esercitare la propria influenza per fare pressioni sulla nuova amministrazione USA, che a breve sarà guidata da Biden, sugli altri leader mondiali per riconoscere ai marittimi il ruolo di lavoratori chiave

L'introduzione delle vaccinazioni COVID-19, è stato un altro argomento di particolare rilevanza trattato nel corso della Tavola Rotonda: è stata sollevata la questione di garantire che i marittimi – che dovrebbero essere trattati come lavoratori chiave – ricevano vaccinazioni in modo rapido ed efficiente. Nel corso del 2020 sono stati fatti titoli in tutto il mondo sulle centinaia di migliaia di marinai intrappolati a bordo delle loro navi, incapaci di sbarcare a causa del fatto che le strutture di cambio dell'equipaggio non sono disponibili nella pandemia. Il cambiamento di atteggiamento dei noleggiatori per sostenere attivamente il cambiamento dell'equipaggio è necessario se vogliono essere all'altezza delle loro responsabilità aziendali, sociali e di governance. I membri della tavola rotonda ritengono che vi sia ora il rischio che i marinai possano essere nuovamente dimenticati, se non viene messo in atto un programma specifico per vaccinare in via prioritaria la gente di mare.

Il terzo tema chiave di discussione è stata la continua importanza che l'industria marittima controlli le proprie emissioni di gas a effetto serra e un impatto più ampio sull'ambiente. I recenti progressi della riunione MEPC 75 dell'Organizzazione marittima internazionale delle Nazioni Unite (IMO) sono stati accolti con favore, ma l'immediata necessità di un'iniezione su larga scala di ricerca e volontà politica è indispensabile per compiere progressi reali verso un'industria a zero emissioni di carbonio entro il 2050. Affrontare la sfida climatica e ridurre le emissioni è una priorità fondamentale per l'industria e la tavola rotonda si è impegnata a lavorare con urgenza per un futuro sostenibile ed equo per tutti.

Post correlati

Ancona, Fincantieri: Varata Silver Dawn della compagnia Silversea Cruises

Silver Dawn sarà consegnata a novembre 2021 e sarà la decima nave della flotta ultra-lusso di Silversea Cruises. Il varo […]

Cma Cgm, Saade: “Sfide 2021, coniugare crescita e tutela ambientale”

MARSIGLIA – Un’analisi di Rodolphe Saade, presidente e amministratore delegato di Cma Cgm gruppo francese a conduzione familiare. Pubblichiamo integralmente […]

Civitavecchia fa ingresso nella linea ro-ro per la Libia della maltese Glenhallen Shipping

Civitavecchia – Il collegamento marittimo ro-ro per la Libia, operato dalla compagnia marittima maltese Glenhallen Shipping Ltd che, dal 2019, […]


Leggi articolo precedente:
Livorno Fortezza
Il Comune di Livorno entra nella Giunta dell’Associazione RETE

Il Comune di Livorno fa ingresso nella nuova Giunta dell’Associazione scientifica internazionale RETE – associazione per il rafforzamento della relazione...

Chiudi