Tragico incidente nel porto di Aqaba, nube di cloro uccide 13 lavoratori, 250 gli intossicati

Cloro Aqaba

AQABA – Grave incidente nel porto di Aqaba, in Giordania, dove la fuga di una nube di cloro sprigionata a seguito di un incidente avvenuto in banchina ha causato la morte di almenno tredici persone. Questo sarebbe il numero delle vittime nelle informazioni diffuse dal governo Giordano.

Le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza del porto e diffuso poi su Twitter, hanno mostrato il tragico incidente.

Secondo le prime ricostruzioni un serbatoio, contenente 25 tonnellate di cloro, è caduto durante la fase di caricamento a causa della rottura di un cavo in acciaio. Il serbatotoio veniva caricato a bordo di una nave diretta a Gibuti. Nelle immagini appare la deflagrazione di una grande nube gialla prodotta dal gas subito dopo l’impatto I lavoratori che si trovavano in prossimità hanno tentato immediatamente la fuga ma per molti non è stato possibile mettersi in salvo.

In tutto sono rimasti coinvolti nell’incidente 250 lavoratori, che  attualmente si trovano ricoverati in quattro ospedali cittadini per intossicazione e sintomi da asfissia.

Le autorità hanno ordinato il blocco dell’area e l’evacuazione delle spiagge che si trovano in  prossimità del porto. Il portavoce del governo Faisal al Shabul, ha esortato la cittadinanza della zona residenziale più vicina che si trova a 25 chilometri di distanza, di non uscire all’aperto e chiudere porte e finestre. Il primo ministro Bishr Khasawneh e il ministro dell’interno Mazen al-Faraya si sono recati sul luogo dell’incidente.

Nube tossica cloro Aqaba Giordania

LEGGI TUTTO
Piombino, hub per le riparazioni navali - "Un Bacino per Piombino" Tavola Rotonda

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC