Ports > Spezia, si riunisce l’Organismo di Partenariato della risorsa mare

Spezia, si riunisce l'Organismo di Partenariato della risorsa mare

AdSP: Nominato anche l’Organismo di Partenariato della risorsa mare. Si è svolta la prima riunione con tutti i rappresentanti delle categorie interessate.
LA SPEZIA - Si è riunita per la prima volta l’Organismo di Partenariato della risorsa mare dell'Authority di Spezia e Marina di Carrara, presso la sede dell’AdSP. La legge sul “Riordino della legislazione in materia portuale e successive modificazioni”, prevede infatti, oltre al Comitato di Gestione, molto ristretto, l’istituzione di questo organo più allargato di cui devono far parte i rappresentanti di ciascuna fra le categorie degli armatori, industriali, operatori di cui all’art. 16/18, spedizionieri, operatori logistici intermodali, operatori ferroviari, agenti e raccomandatari marittimi, autotrasportatori, lavoratori delle imprese, rappresentanti degli operatori del turismo o del commercio operanti nell’ambito portuale designati dalle rispettive organizzazioni nazionali di categoria, dal Comitato centrale dell’Albo degli autotrasportatori e dalle organizzazioni sindacali.
Tra gli argomenti all’Ordine del Giorno, il più rilevante che è stato presentato oggi al Tavolo di Partenariato è sicuramente il Piano Operativo triennale, che indirizzerà l’azione dell’Autorità di Sistema per il prossimo triennio. 
L’Organismo di partenariato rimarrà in carica per quattro anni a partire dalla sua nomina, ed è così composto:
Carla Roncallo (presidente), Com.te della Capitaneria di Porto di La Spezia, C.V. CP Francesco Tomas; Com.te Capitaneria di Porto di Marina di Carrara,C.F. CP Marco Landi. In rappresentanza degli Armatori, Antonio Musso (Confitarma); in rappresentanza della. categoria Industriali Giorgio Bucchioni (Confindustria); in rappresentanza degli operatori art. 16/art. 18, Franco Cupolo (Assologistica, Assiterminal); in rappresentanza della categoria Spedizionieri Alessandro Laghezza (Fedespedi) e Segio Landolfi (Anasped); in rappresentanza degli operatori logistico intermodali del porto, Maurizio De Fazio (Agens), Stefano Morelli (Assologistica); Mario Durando (Assiterminal); in rappresentanza degli operatori ferroviari del porto, Osvaldo Bagnasco (Agens), Fabrizio Filippi (FerCargo), Guido Gazzola (ASSOFERR); in rappresentanza degli Agenti e Racc. Marittimi, Andrea Fontana (Federagenti); in rappresentanza dei lavoratori delle imprese che operano in porto, Antonio Carro (FIT-CISL), Fabio Quaretti (FILT-CGIL), Marco Furletti (UILTRASPORTI);in rappresentanza degli operatori del turismo e del commercio operanti in porto, Roberto Ferrarini (ASTOI) e Giorgia Bucchioni (Assiterminal). Non risulta ancora pervenuta la nomina da parte degli autotrasportatori;
In alcuni casi sono pervenute più designazioni per la stessa categoria da parte delle associazioni di riferimento che sono state interpellate; tuttavia, essendo l’Organismo un organo di consultazione, si è ritenuto, di accoglierle tutte, garantendo in tal modo la massima espressione di rappresentatività per tutte le categorie coinvolte. Anche le nomine per le Commissioni Consultive per entrambi i porti sono pervenute e a breve verranno convocate; a questo punto l’AdSP è operativa al cento per cento”, ha dichiarato la presidente dell’AdSP, Carla Roncallo.

Post correlati

Livorno, gli studenti universitari accolgono i marittimi al Centro Stella Maris

di Barbara Bonciani LIVORNO – In un’epoca caratterizzata dalla globalizzazione dei processi economici, il lavoro marittimo assume fondamentale importanza. Basti […]

La Spezia, spedizionieri doganali: Landolfi replica a Roncallo

LA SPEZIA  – Si sono susseguite in un breve giro posta di circa 2 ore le repliche tra il presidente della […]

Bruxelles: Sicurezza della navigazione in UE, il pilota di porto professionalità insostituibile

L’UNIONE PILOTI INCONTRA IL PARLAMENTO EUROPEO. BRUXELLES – I piloti dei porti  rappresentano una professionalità insostituibile per garantire la sicurezza della […]


Leggi articolo precedente:
Trieste, progetto di sostenibilità ambientale

Progetto di modifica dell’impianto fotovoltaico presente nel porto di Trieste grazie al supporto del GSE. La ricollocazione dell’impianto permetterà lo sviluppo...

Chiudi